5 Feste tradizionali d’ottobre in Italia

3 ottobre 2017 | commenti: Commenta per primo |

Questa settimana abbiamo deciso di consigliarvi 5 mete di viaggio in Italia, tra tradizione, natura e gastronomia.

L’Italia è un Paese dalle molteplici identità, tante quante sono le sue regioni, città e borghi.
Storie e dialetti la rendono un mosaico policromo tutto da scoprire e valorizzare.
Pronti? Si parte!

1 – Terlizzi Libero Feudo (Puglia), 7 ottobre 2017

evento1Sabato 7 ottobre, a Terlizzi, in provincia di Bari, nell’ambito dei  festeggiamenti per la festa patronale Maria SS. Del Rosario, si terrà un corteo storico che rievocherà il particolare e importante evento storico che coinvolse la cittadina pugliese.

A fronte del pagamento di 100.000 ducati, la città acquistò la propria indipendenza, liberandosi dal giogo feudale.

Il Riscatto avvenne quando, alla morte dell’ultima feudataria, la contessa Eleonora Del Giudice Caracciolo, nel 1779, la città fu messa all’asta dalla Regia Camera della Sommaria, su ordine del Re Francesco I di Borbone, e  tutta la comunità di Terlizzi si adoperò per versare la somma richiesta, nelle casse della Regia Corte.

Questo permise a Terlizzi di diventare una delle prime città libere del Regno di Napoli.

1La manifestazione, arrivata alla sua terza edizione, ideata e diretta da Giada Del Re, Presidente dell’associazione “Terlizzi Libero Feudo”, avrà come fulcro il corteo in abiti d’epoca che si dislocherà per le principali vie cittadine dalle ore 19.15 e sarà introdotto dai musici e timpanisti del Gruppo “Civitas Mariae” di Capurso (Ba).

La sfilata partirà in viale Roma nei pressi della Scuola Elementare “Don P. Pappagallo” e proseguirà in corso Vittorio Emanuele, Piazza 4 Novembre sino a corso Garibaldi.

Nei pressi del santuario Maria SS. del Rosario (corso Dante), si susseguiranno momenti di grande pathos: Giulia Paparella declamerà l’ode di Liberazione di Giada Del Re, a seguire balli d’epoca diretti dal maestro Michelangelo Caldarola, in collaborazione con la scuola di ballo Bailaconmigo guidata da Giovy Caribe, lettura de “La Madonna della Peste” di Marinelli Giovene a cura di Salvatore Fiore del gruppo Teatrale AIAS di Terlizzi.

19A conclusione, i fuochi pirotecnici in onore della Vergine del Rosario organizzati dal Comitato Feste Patronali presieduto da Giuseppe De Palma, saluteranno il corteo.

L’evento realizzato in collaborazione con il Comitato Feste Patronali Maria SS. Del Rosario, è patrocinato e cofinanziato dal Comune di Terlizzi-Assessorato alla Cultura, dall’associazione turistica Pro Loco Unpli, Auser Insieme, Bailaconmigo, La Nuova Città, PDL  Comunication, Città Domani-Radioflorlevante,  Associazione bandistica Giovanile Cav. Antonio Gisonda, Associazione nazionale Bersaglieri di Terlizzi.

Per Info: https://www.facebook.com/terlizziliberofeudo/

Come arrivare:
In Auto: Autostrada A14, Bologna-Bari, uscita Molfetta, seguire le indicazioni per Terlizzi/Ruvo di Puglia e prendere la Strada Provinciale 112/SP112.

2 – Bosco in Festa 2017 (Toscana), 7 e 8 ottobre 2017

Torna a Montelupo Fiorentino, località Turbone, in provincia di Firenze, il festival dell’ecologia, del paesaggio e delle tradizioni del mondo contadino.

bosco_in_festa_turbone_montelupo_fiorentinoArrivata alla XVII edizione, la manifestazione sarà quest’anno dedicata ai 200 anni dall’invenzione della Bicicletta (1817-2017).

Cuore della Festa è l’ambiente che, come precisano gli stessi organizzatori, rappresenta: “Il legame con la terra, con le nostre tradizioni. La passione ed il rispetto per il nostro bosco. L’attenzione alle piccole realtà locali. La necessità di preservare e difendere il luogo in cui viviamo. Ma anche tanta allegria, giochi e spettacoli per e con il pubblico.

Si partirà sabato 7 ottobre alle 15.00, con l’apertura degli stand e l’inaugurazione con  biciclettata storico-ambientale guidata, verso gli scavi archeologici della villa romana. Visita guidata offerta dalla cooperativa ICHNOS di Montelupo Fiorentino.

Si continuerà con “A Veglia nel Bosco”, con rime e canti della tradizione popolare toscana, camminate sensoriali lungo il torrente Turbone, a cura di Terra Incognita Associazione e l’osservazione del cosmo con il gruppo Astrofili di Montelupo.

Domenica 8 ottobre, alle ore 9,00, partirà la gara podistica “12° Stramontelupo”, promossa dalla ASD Montelupo Runners, che prevede una corsa competitiva di 14,5 km ed una non competitiva di 5 km, oltre ad una camminata di 6 km con la tecnica del walking.
Ritrovo e iscrizioni dalle ore 7,30 presso la Zona sportiva del Turbone

E poi boscaioli al lavoro, camminate nel verde, un mercatino dei saperi e dei sapori, stand gastronomici, mostre tematiche, esibizioni e animazione di ballo e relax in compagnia.

Per Info: https://www.facebook.com/events/1569456259817246/

Come arrivare:
In Auto da Firenze: S.G.C. FI-PI-LI, uscita Ginestra fiorentina, poi seguire SP 12 – Direzione Montelupo, quindi all’altezza del Borgo S.Ippolito svoltare a sinistra.
In Auto da Pisa: S.G.C. FI-PI-LI, uscita Montelupo, poi SS.67 Direzione Firenze, quindi seguire indicazione per Turbone.

3 – Oktoberfest Ciociaro (Lazio), dal 21 settembre all’ 8 ottobre 2017

Isola del Liri, in Provincia di Frosinone, presso il piazzale Ex Cartiere Boimond, ospiterà la 8^ edizione dell’Oktoberfest Ciociaro 2017, all’insegna di musica e spettacoli dal vivo e della tradizione gastronomica che si fonderà, per l’occasione, con quella bavarese.

19731805_1528884383809506_5326620156452817503_nSarà quindi possibile assaggiare il Gulasch, il Leberkase, le salsicce ed i wurstel, stinco di maiale, l’invitante Katartoffelsalat, oltre a piatti ciociari e preparazioni abruzzesi.

Le regine della festa saranno però sempre loro, le bionde rosse e scure: Paulaner, Löwenbräu, Eggenberg, Franziskaner, Spaten, Aynger, Urbock e molte altre, tutte spillate al momento.

E cosa sarebbe una festa bavarese senza balli e yodel?

La manifestazione è ad ingresso libero e dispone anche di un’area bimbi gratuita.

Per Info: https://www.facebook.com/original.oktoberfest/

Come arrivare:
In Auto: Isola del Liri è facilmente raggiungibile dalla vicina superstrada Sora-Ferentino, che si può imboccare tra Avezzano e Cassino.

4 – Palio dei Cantù 2017 (Lombardia), 14 e 15 ottobre 2017

dipinto-palio-2017Il terzo weekend di ottobre a Martinengo, in provincia di Bergamo, ritorna il “Palio dei Cantù” e per due giorni, per le vie e le piazze del borgo, si respira un’atmosfera medievale.

La manifestazione storica, organizzata dal Gruppo Folcloristico Bartolomeo Colleoni, si articolerà in due fasi alle quali partecipano i sette Cantù di Martinengo.

Si comincerà sabato pomeriggio con la visita guidata del borgo, a cura della pro loco e proseguirà con il Merendì del Palio, una cena itinerante sotto i bei porticati del centro.

Terminata la cena, nella suggestiva Piazza Castello illuminata solo da torce e bracieri, inizieranno spettacoli ed esibizioni medievali e di giocoleria.

Il clou della 37esima edizione del Palio dei Cantù arriverà, però, domenica 15 ottobre.

Nel centro storico di Martinengo sarà allestito un accampamento medievale e poi verranno sorteggiati e attribuiti gli asinelli (che correranno il Palio) ai sette Cantù (contrade).

locandina-palio-2017Seguirà il combattimento tra armigeri, l’esibizione degli sbandieratori di S.Secondo P.nse e la sfilata medievale con oltre 400 figuranti che sfileranno per la città mettendo in scena rievocazioni storiche del ‘400.

La sfida consisterà nel creare la rievocazione storica e i costumi più belli e accurati, il tutto valutato da una giuria storicamente competente.

Infine alle 16.30, partirà la divertente corsa degli asinelli nella quale si sfideranno gli asinari legati alle rispettive contrade. Verranno premiati i primi 3 asinelli che giungeranno al traguardo dopo aver compiuto 2 giri del percorso che si snoda nel centro storico, che per l’evento viene transennato e messo in sicurezza.

Divertente durante la corsa vedere come gli asinari impongano il loro volere su quello dei fantini che si disperano quando l’asino decide di non muoversi o addirittura di compiere il percorso al contrario.

Per Info: http://www.gruppocolleonimartinengo.it/

Come arrivare:
In Auto: Sull’autostrada A1, direzione Piacenza, uscire a Guardamiglio, prendere la Via Emilia (SS9) fino a CasalPusterlengo; quindi seguire in direzione di Crema (SP591), poi Romano di Lombardia (SP103) ed infine vi troverete sulla SS498 che vi porterà a Martinengo.

5 – InvitaS 2017 (Sardegna), dal 28 ottobre al 1 novembre 2017

invitasTorna al Porto di Cagliari, InvitaS, la manifestazione di 5 giorni che farà vivere le tradizioni e la cultura della Sardegna autentica.

Attraverso laboratori e degustazioni i piccoli produttori, gli artigiani e le associazioni culturali locali potranno incontrare il grande pubblico, facendo conoscere il buono che la terra Sarda ha da offrire.

Postazioni food proporranno piatti tipici, il tutto accompagnato da una vastissima selezioni di vini e birre artigianali.

E poi l’intrattenimento di figuranti medievali, sfilate in costumi tipici, maschere etniche e tanto altro.

Per Info: https://www.facebook.com/search/top/?q=invitas%202017

 

di Barbara Donzella

 

 

Potrebbero interessarti anche questi articoli di Tablet.

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

 

 

 

A. A. A. A. A. A. A. A. A. A. A. A. A. A. A. A. A. A. A. A. A. A. A. A. A. A. A. A. A. A. A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *