Alghe: benessere alternativo

20 settembre 2017 | commenti: Commenta per primo |

Un alimento antico che ci salverà nel futuro

Le alghe hanno ottime proprietà per la salute e in una prospettiva futuristica a breve termine nel accampo dell’alimentazione scopriamo le alghe.

Impiegandole come alimento alternativo, oltre ad arricchire i nostri piatti, portiamo salute sulla nostra tavola. Vediamo quali sono le più diffuse e come sfruttarne i benefici.

alge-in-cucina

Kombu. E’ un’alga bruna particolarmente ricca di iodio, magnesio e ferro e rappresenta un ottimo ricostituente. Viene usata anche nelle diete dimagranti grazie al contenuto di iodio che stimola e regolarizza naturalmente il metabolismo e la funzionalità della tiroide.

Nori. Alga rossa a foglia larga, è caratterizzata da un sapore morbido e delicato. Molto proteica e ricca di vitamine, specie C,B e betacarotene, è utile per contrastare colesterolo alto, difficoltà digestive e forte spossatezza. L’alga nori viene preparata principalmente per preparare sushi.

Spirulina. E’ un alga ricchissima di clorofilla e di cellulosa che la rendono particolarmente digeribile. Sembra che aumenti la vitalità e l’energia grazie alla ricchezza di minerali, di vitamine, oligoelementi e micronutrienti. E’ un alga adatta alle diete vegane e vegetariane, facile da similare e composta per circa il 70% da preziosi aminoacidi.

Sono un superfood!

Japanese seaweed salad

Japanese seaweed salad

Hijiki. Alga bruna dal sapore molto delicato e dalla consistenza tenera mangiabile sia da cruda che da cotta, previo ammollo in entrambe i casi. Ricca di sali minerali e oligoelementi, è utile per rendere forti capelli, unghie e denti. Combatte inoltre il colesterolo alto.

Wakame. Alga bruna ricca di magnesio, ferro, calcio, vitamina C e B. Ha proprietà disintossicanti. Se ne consiglia l’uso per chi consuma molto spesso pesce, come il tonno o il pesce spada che sono ricchi di metalli pesanti.

Dulse. Alga rossa dal gusto deciso e quasi piccante. Il colore dipende dall’alto contenuto di ferro e spesso è indicata per chi soffre di anemia e per i vegetariani in generale. E’ un ingrediente importante in molte zuppe e insalate.

Trattate e cucinate in modo appropriato le alghe rendono più digeribili e gustosi molti dei piatti della tradizione italiana esaltando i sapori di preparazioni semplici.

alghe

Da documentarsi sul loro uso in cucina. Alla prossima puntata!

a cura della redazione

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *