Capelli dopo l’estate. Come aiutarli dopo i bagni di sole

30 agosto 2017 | commenti: Commenta per primo |

Un diavolo per capello

Sui capelli se ne pensano tante e se ne dicono tante. Detti, sogni. Sono una delle parti più connotative del nostro aspetto, dopo lo sguardo. Quando cambiamo taglio, colore o forma diventiamo irriconoscibili. Un’altra persona.

Non dobbiamo pertanto mai dimenticarci di loro e cercare di tenerli sempre in ordine e ben curati. Streghe lo siamo dentro non fuori!!

Dopo l’estate, dopo averli stressati con lunghi bagni di sole e di mare, sottoposti e stiraggi, pieghe, e permanenti per avere un look sempre fresco nelle serate d’estate, i nostri capelli hanno bisogno di attenzioni.

capelli-sfibrati

Qualche consiglio per aiutarli a riprendersi in prossimità di una stagione, quella autunnale, in cui sono soggetti a indebolimento e cadute.

Le maschere sono uno dei metodi migliori per aiutare il capello a riprendere morbidezza e luminosità. Se i capelli sono molto secchi e sfibrati si consigliano impacchi con prodotti ricchi di burro di karitè, olio di mandorla o avena.

Il karitè contiene l’80% di acidi grassi essenziali ed è naturalmente ricco di acidi essenziali, vitamina A, E che lo rendono  un nutriente formidabile. L’essenziale è che sia naturale e privo di siliconi e altre sostanze chimiche.

Anche l’olio di mandorle nutre intensamente il capello e quindi è indicato per capelli dalla struttura grossa, resi secchi dal periodo estivo.

Bastano 3-4 impacchi alla settimana per ripristinare il film idrolipidico danneggiato dal sole.

Perché su un capello venga applicato un balsamo non deve essere necessariamente crespo e secco. Anche su capelli sottili e lisci, magari provati dal sole e da temperature secche come quelle montane, si può applicare dopo shampoo un balsamo leggero quasi una mousse. Aiuta a ripristinare la giusta componente di acqua perduta.

capelli_sfibrati

Una soluzione tutta naturale è quella di usare gli oli per nutrire i capelli. Si applicano sui capelli asciutti prima dello shampoo, lasciandoli in posa per almeno mezz’ora.

Un trucco per non avere i capelli unti e grassi dopo l’applicazione e quella di lavarli con lo shampoo a secco e poi sciacquare tutto successivamente con l’acqua.

Uno dei punti deboli di molti capelli sono la coloritura. Se purtroppo siamo costrette a tinte o bagni di colore, la persistente esposizione al sole, ai bagni in piscina o al mare, altera inevitabilmente il colore dei nostri cari capelli. Un rimedio valido è quello di utilizzare degli spray protettivi. Altrimenti a cose fatte utilizzare shampoo a protezione UV per tutto il resto dell’anno.

E’ anche buon costume cominciare ad utilizzare prodotti  come oli e schiume da utilizzare a secco e da poter lasciare riposare sui capelli anche tutta una notte.

Insomma a tutto c’è un rimedio, e poi se non riuscite a venirne a capo, dateci un taglio!

tagliare-i-capelli30

Un buon taglio da un professionista serio che potrà darvi anche consigli per il futuro non è da disdegnare. Soprattutto dopo i 50!

 

 a cura della redazione

 

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *