Corsa dei Santi, un appuntamento da 10!

31 ottobre 2017 | commenti: Commenta per primo |

Corsa dei Santi, e dieci!

VAI SUBITO AI RISULTATI E ALLA PHOTOGALLERY

Corsa dei Santi e cifra tonda per l’edizione 2017 che si snoda intorno a San Pietro. Start alle 10 per la 10 chilometri competitiva e poi le non competitive, sempre di 10 ma anche 3 chilometri per una bella passeggiata nel centro di Roma.

corsa-dei-santi-4

10 chilometri da correre alle 10 per il 10° anno, la Corsa dei Santi non potrebbe essere più attesa di quest’anno. Correva infatti il 2008 quando un percorso di 10,5 km di una gara competitiva iscritta nel calendario regionale FIDAL, scaldava gli animi dell’autunno ai piedi di San Pietro. 4 km per gli amatori del tempo, per una comune finalità, quella di aiutare i ragazzi di strada nella Repubblica del Congo tramite il “Progetto Oeuvres Maman Marguerite”.

Oltre alla tradizionale corsa infatti ogni anno un progetto benefico è alla base dell’organizzazione dell’evento. Ai tempi al via il Sindaco Alemanno fu testimone della vittorie tricolori di Daniele Meucci (C.S. Esercito) in 31’16’’ e Anna Incerti (G.S. Fiamme Azzurre) in 35’39’’.

I progetti benefici

Lo scorso anno invece fu la volta di sostenere il Progetto dei Salesiani di Bangui (capitale della Repubblica Centrafricana). Si spegneva infatti la guerra civile centrafricana e si è contribuito a cercare di ricostruire la pace partendo dalle mamme e dai bambini. Per gli amanti dei numeri, a vincere furono il marocchino Mohammed El Mounim (Runcard Genova) in 29’26’’ e la ruandese Claudette Mukasakindi (Atletica 2005) in 35’53’’.

Quest’anno il progetto “Bambina o Sposa?” è al centro dell’edizione. Si vola in India dove persistono alcune pratiche che violano i diritti umani delle bambine. Lo Stato del Karnataka nello specifico registra il 23% dei matrimoni precoci di tutto il Paese. Qui operano i Salesiani della Provincia di Bangalore con il progetto di contrasto e riduzione del fenomeno dei matrimoni precoci e forzati.

corsa-dei-santi-7

Si vuole quindi con il ricavato della Corsa dei Santi di quest’anno di cercare di ottenere il potenziamento delle strategie di accoglienza e istruzione sui diritti e di riabilitazione delle bambine vittime dei matrimoni precoci; il potenziamento della strategia d’istruzione dei bambini e dei ragazzi sui diritti e di coinvolgimento nel contrasto ai matrimoni precoci; lo sviluppo di azioni collettive presso la popolazione adulta per il contrasto ai matrimoni precoci.

Torniamo alla corsa e ricordandovi di non mancare la photogallery dei prossimi giorni in collaborazione con gli amici di Foto In Corsa…

ecco il percorso!

Partenza in Piazza Pio XII per poi attraversare, Via della Conciliazione, Via San Pio X ed il Ponte Vittorio Emanuele II. Siamo quindi dall’altra parte del fiume Tevere e si passa per Piazza Pasquale Paoli, Corso Vittorio Emanuele II, Largo di Torre Argentina, Via del Plebiscito fino ad ammirare Piazza Venezia e i Via dei Fori Imperiali.

Si arriva quindi a Via Cavour e poi Via Annibaldi, Via Nicola Salvi, Via Labicana, Via Merulana, per accarezzare Piazza di Santa Maria Maggiore, Via Liberiana e Piazza dell’Esquilino.

Si prosegue e ci si fa belli su Via Nazionale e poi Via Milano, ilTraforo Umberto I e Largo del Tritone fino alle celebri strade di Via Due Macelli, Piazza di Spagna, Via del Babuino e Piazza del Popolo. Piccolo tratto su Via Ferdinando di Savoia e quindi tramite Ponte Regina Margherita si torna dall’altra parte del Tevere per attraversare Via Cola di Rienzo, Via Terenzio, Via Sforza Pallavicini, Via di Porta Castello, Via della Traspontina e arrivare in Via della Conciliazione (altezza Hotel Columbus).

corsa-dei-santi-3

E voi ci siete o dobbiamo rimandarvi al prossimo anno? Tanto non si sfugge, tutti i 1° novembre, non ci sono Santi, c’è la Corsa dei Santi!

di Lorenzo Sigillò

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

Leggi le altre corse di novembre su Tablet Run

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *