Digital Vegetables: a Tokyo un’originale serra musicale

1 novembre 2017 | commenti: Commenta per primo |

In Giappone va in scena il design sensoriale

Digital Vegetables è una serra musicale con piante in grado di produrre suoni e luci.

Immaginate di poter suonare una carota e una melanzana, sfiorandole contemporaneamente, e ricavarne una armoniosa melodia…

No, non è uno scherzo, è proprio la realtà. E questa sorprendente realtà ha luogo a Tokyo.

serra

Digital Vegetables. Ortaggi vegetali

Digital Vegetables è l’inaspettata installazione musicale che si trova a Tokyo, e che ha come obiettivo quello di far avvicinare le persone ad un nuovo concetto di design, che coinvolga i sensi.

digital-vegetable-tokyo-3

Nello specifico si tratta infatti di un’enorme serra, al cui interno sono state piantate diverse varietà di ortaggi e vegetali in grado di produrre vere e proprie melodie. Di fatto, si tratta di ortaggi e piante commestibili , quindi il senso del gusto è presto individuato. Le varietà di ortaggi sono sette, e ad ognuna è stato associato un suono corrispondente: alle patate il pianoforte, alle carote la tromba, ai pomodori il violino, ai cavoli l’oboe, ai mini ravanelli il flauto, alle melanzane l’arpa e alle zucche i clarinetti.

Una volta sfiorate (tatto) queste piante producono suoni tra loro differenti (udito) in grado di intrecciarsi e creare sinfonie particolari. Ma non solo. Le piante creano anche un piacevole effetto visivo grazie ai led a cui sono collegate tramite sensori, che sprigionano anche in questo caso combinazioni luminose molto diverse tra loro.

interior

Il team giapponese

L’opera del tutto unica si deve all’impegno della startup Party, e del suo collettivo di sviluppatori giapponesi guidati da Naoki Ito e Res Kurimoto. Il primo sviluppando, di fatto, la tecnologia che è alla base di Digital Vegetables; il secondo occupandosi della definizione del suono. Kurimoto ha infatti studiato proprio i suoni che derivavano dallo sfregamento di un vegetale piuttosto che un altro. Li ha registrati e poi “restituiti” ai visitatori della serra, che possono così autonomamente comporre melodie.

Il design sonoro, inoltre, non intacca minimamente lo sviluppo delle piante, che essendo poste comunque in una serra hanno modo di crescere in modo del tutto sano e naturale.

digital-vegetables-serra

La serra di Digital Vegetables fa parte dell’evento iniziato il 17 ottobre che si conclude il 5 novembre, il “Midtown Design Touch 2017”, che ha proprio come obiettivo quello di ripensare al concetto di design come un’occasione per coinvolgere i sensi.

 

Date uno sguardo al video e ne avrete un assaggio!

di Simona Gitto

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *