F-Light, il Festival della luce avvolge Firenze

6 dicembre 2017 | commenti: Commenta per primo |

Torna dall’8 dicembre al 7 gennaio F-LIGHT, la manifestazione che illumina il Natale di Firenze.

 

Firenze Light FestivalIl capoluogo toscano torna a vestirsi di luce grazie al Firenze Light Festival, promosso dal Comune di Firenze e organizzato da Mus.e che, per un intero mese, colorerà i monumenti e i principali luoghi della città.

L’evento propone video-mapping, proiezioni, giochi di luce, installazioni artistiche, attività educative e incontri culturali che si terranno in oltre 15 punti del centro cittadino.

La manifestazione comincerà, come di consueto, con l’accensione del grande albero di Natale l’8 dicembre in Piazza Duomo.

Il tema dell’F-LIGHT di quest’anno sarà la parola “frontiere”: frontiere intese come orizzonte e limite, in senso sia fisico che metafisico, perché la luce, apre a nuove visioni e restituisce anche un  passato che, a volte, è stato dimenticato o che ha bisogno di essere valorizzato.

cm_obj_32567Oltre all’immancabile e suggestivo video-mapping sul Ponte Vecchio, che nelle scorse edizioni ha attirato decine di migliaia di fiorentini e di turisti, gli altri luoghi illuminati saranno Piazza Santo Spirito, la Torre di Arnolfo, Palazzo Medici Riccardi, il palazzo della Camera di Commercio, Piazza Santa Maria Novella, la Torre di San Niccolò, il Museo Novecento, la loggia del Porcellino, la Basilica di San Lorenzo, il Mercato Centrale.

Anche quest’anno l’F-Light, donerà a uno dei monumeti della città una nuova illuminazione permanente. Così, dopo la Loggia del Pesce e la Basilica di Santa Croce, delle scorse edizioni, toccherà all’area di Piazza Ghiberti e del Mercato di Sant’Ambrogio.

Da non perdere, inoltre, i laboratori scientifici a cura di LENS – Laboratorio Europeo per la Spettroscopia Non-Lineare – che si terranno al Poggio Imperiale.

Grazie al contributo di artisti, registi, architetti, designer e scuole d’arte, alcuni dei luoghi-simbolo della città si animeranno, proponendo a cittadini e visitatori laboratori artistici, attività culturali e spettacoli, come “Giorgio Vasari racconta: il Salone dei Cinquecento sotto una nuova luce”.

E se amate le atmosfere d’altri tempi, sappiate che sono previsti percorsi a lume di torcia nei musei, oltre a tante altre attività a tema.

 

di Barbara Donzella

Immagini tratte dal sito istituzionale del Comune di Firenze

Potrebbero interessarti anche questi articoli di Tablet.

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *