“Non Una di Meno”, verso la manifestazione del 25 novembre

22 novembre 2017 | commenti: Commenta per primo |

cropped-header-blog-2017-appuntamento-no-traccia-01

Il prossimo 25 novembre, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, il movimento femminista ‘Non Una di Meno’ si raduna nuovamente in piazza con un corteo nazionale che attraverserà le strade di Roma.

 

22041912_491571314536175_1823630711086702049_oDopo un anno di lavoro,  ‘Non Una di Meno’ tornerà a Roma, il 25 novembre prossimo, con una grande manifestazione nazionale in occasione della giornata internazionale contro la violenza maschile sulle donne.

Ma questo non è che uno dei passi del movimento.

La mobilitazione è, infatti, accompagnata dall’elaborazione collettiva di un Piano Femminista Antiviolenza che, nell’arco di cinque assemblee nazionali e nove tavoli tematici, è giunta alla stesura di un documento politico che mette al centro l’autodeterminazione e l’autonomia delle donne contro ogni colpevolizzazione e vittimizzazione strumentale, contro ogni forma di discriminazione e ricatto.

Per l’elaborazione di questo piano, ‘Non una di meno’ ha operato con modalità partecipative e inclusive, valorizzando l’esperienza dei Centri antiviolenza, evidenziando la necessità di un approccio sistematico e non frammentario al problema.

Martedì 21 novembre, questo documento condiviso, che fornisce strumenti e risposte concrete per contrastare la violenza nei diversi ambiti della vita reale, è stato finalmente presentato alla Casa Internazionale delle Donne.

Il contenuto mette nero su bianco l’urgenza della lotta sui temi dell’autodeterminazione, della salute, della libertà di scelta, del lavoro, del welfare, dell’educazione, delle migrazioni e della narrazione. Un lavoro che unisce donne e soggettività trans femministe e queer nel desiderio di trasformare radicalmente la realtà e la mentalità comune.

Perché combattere la violenza maschile e di genere significa mettere in discussione la cultura e i rapporti sociali che la sostengono.

Le donne non hanno bisogno di tutori o guardiani, ma di spazi fisici in cui potersi muovere liberamente e far sentire la propria voce.

La manifestazione ‘Non una di Meno’ partirà sabato 25 novembre, alle ore 14.00, da Piazza della Repubblica e invaderà le strade di tutta la Capitale. A seguire, domenica 26 novembre, si terrà una grande assemblea nazionale.

Non Una di Meno, perché nessuna resti sola.

di Barbara Donzella

Foto © nonunadimeno.wordpress.com/

Potrebbero interessarti anche questi articoli di Tablet.

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *