Panzanella di gamberi e avocado 

23 agosto 2017 | commenti: Commenta per primo |

Una nuova ricetta estiva dello Chef Fabrizio Cianciola

Questa volta andremo a fare una ricetta classica delle calde serate romane, la Panzanella, ma arricchita dalla presenza dell’ avocado e gamberoni .

cianciola

Ingredienti per 4 persone 

1/2 filone casareccio tagliato a cubi 1 cm per lato

500 Gr di pomodori pachino

8 foglie di basilico

8 gamberi interi

1/2 cipolla di tropea

1/2 bicchiere di aceto di vino rosso

1/2 avocado maturo

1/ 2 cetriolo

8 steli d erba cipollina

Qualche barba di finocchio

3 prese di sale

4 cucchiai d’olio extravergine d’oliva

 

Procedimento per la Panzanella

Sciacquare bene i pachino, i gamberi il cetriolo e le erbette.  Tritare finemente la cipolla e metterla a macerare nell aceto per almeno 30 min, tagliare a metà i pomodori e porli  in una ciotola, condirli con il sale, l’olio, la cipolla scolata dall’aceto, il cetriolo tritato finemente, l’erbetta cipollina tritata e l’avocado fatto a quadratini regolari.

Una volta regolata di sale porre il tutto in frigo a far maturare un pochino. Prendere i gamberi, togliere solo la parte centrale del carapace e con la punta di un coltellino togliere il filamento nero sulla parte superiore del gambero.

Porli in un piatto e condirli con del sale, aglio vestito, le barbe dei finocchi pepe e un giro di olio extravergine.  Metter il piatto, coperto da pellicola, al microonde per 3 min . Far dorare i  crostini  di pane al forno a 18 gradi. Una volta freddati, metterli dentro la ciotola con i pomodori . Prendere i piatti da portata dove al centro mettiamo la Panzanella e sopra 2 gamberoni a porzione, un giro di olio, una foglia di basilico e il piatto e pronto per stupire i vostri amici.

Vino consigliato:

Conte della Vipera Casale Antinori

conte-della-vipera

Kcal a porzione: 360

Ricetta dello Chef Fabrizio Cianciola – Osteria Circo

 

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *