Al Bioparco con i pinguini e tanti altri amici

9 gennaio 2019 | commenti: Commenta per primo |

Abbiamo visitato il Bioparco di Roma, per una giornata in compagnia dei pinguini e tanti altri amici animali.

Avete già conosciuto i nuovi inquilini? 18 bellissimi Pinguini del Capo che fanno parte del programma europeo di conservazione in cattività per le specie minacciate di estinzione, EEP – European Endangered species Programme.

Tutti gli zoo del mondo, fra cui il Bioparco, stanno creando un network per salvaguardare questa specie. Le principali minacce sono la riduzione delle sue prede causata dall’attività antropica, l’inquinamento delle acque dovuto alle plastiche, reti e ami da pesca e gli sversamenti accidentali di petrolio in mare che possono causare la morte di migliaia di animali.
Inoltre, nei due eventi catastrofici avvenuti nel 1994 e nel 2000 hanno perso la vita oltre 30.000 pinguini africani.

Il Bioparco sostiene la SANCCOB, organizzazione finalizzata alla conservazione del Pinguino del Capo e di altri uccelli marini attraverso la ricerca, la sensibilizzazione, il recupero e il rilascio in natura di individui feriti o vittime delle fuoriuscite di petrolio. Ogni anno l’associazione presta soccorso a circa 2.500 uccelli marini di cui 1.500 sono pinguini.

Venite a trovarli al Bioparco e ammirateli mentre tra una passeggiata sulla terraferma e un tuffo, nuotano in acqua, quasi volassero!

Ovviamente non dimenticate di andare a salutare anche gli altri amici? I felini, i rettili, gli uccelli e tanti altri ancora!

E, fino al 31 gennaio 2019, se acquistate il biglietto online l’ingresso costa solo 8 euro, sia per gli adulti che per i bambini (anziché € 16 adulti e € 13 bambini)!

Nel frattempo, gustatevi la nostra fotogallery:

di Barbara Donzella

Foto © Barbara Donzella; ©Linda Babbi; ©Federico Peroni

 

 

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

 

Pinguini al Bioparco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.