Bretzel con Speck

10 ottobre 2018 | commenti: Commenta per primo |

Una tipica ricetta tedesca con una piccola variante. Ecco i nostri Bretzel con Speck!

bretzel-08-ph-barbara-donzellaIl mese di ottobre è legato a una delle manifestazioni più amate ed esportate in tutto il mondo. Stiamo parlando dell’Oktoberfest, in cui si bevono fiumi di birra. Ma un Oktoberfest non si può dire tale se mancano wurstel e i tipici bretzel.

Quest’ultimi chiamati anche brezel, pretzel, pretz, breze o brezn,   sono il tradizionale pane tedesco, a forma d’anello e diffuso anche in Austria, Svizzera e in Trentino Alto Adige.

La peculiarità dei bretzel (che è poi ciò che li rende così appetitosi) è il fatto di essere morbidi all’interno e leggermente croccanti all’esterno, con un aspetto lucido e dal colore bruno.

Questa particolarità deriva dal tipo di panificazione che subiscono, venendo prima bolliti in una soluzione di acqua e bicarbonato (o soda caustica NaOH ma solo in grandi preparativi industriali), e poi passati al forno.

I bretzel sono un cibo antico e pare che la forma richiami quella di due braccia giunte in preghiera.  Si racconta, infatti, che i monaci li dessero in premio ai bambini che imparavano a memoria le preghiere.

Oltre ad essere un alimento tradizionale, i bretzel sono considerati anche un simbolo di fortuna e prosperità.

Noi abbiamo pensato di apportare una piccola variante alla versione originale, aggiungendo dell’ottimo speck proveniente dal Trentino. Ecco i nostri:

Bretzel con Speck

Ingredienti per Bretzel:

  • 500 g Farina 0
  • 12 g di lievito di birra fresco (poco meno di metà cubetto)
  • 260 ml acqua tiepida
  • 30 g burro a temperatura ambiente
  • 50 g di speck a cubetti
  • 2 cucchiaini zucchero
  • 1 cucchiaino di sale

Per completare:

  • 2 litri di acqua
  • 2 cucchiai bicarbonato
  • 1 cucchiaino di sale
  • sale grosso

Preparazione del bretzel

Iniziamo preparando il lievitino. Sciogliete in un bicchiere: il lievito di birra, con 100 ml di acqua tiepida, e 2 cucchiaini di zucchero. Disponete a fontana in una ciotola 100 g di farina, versatevi al centro il liquido col lievito e acqua e mescolate fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo.

bretzel-01-ph-barbara-donzella

Coprite la ciotola con la pellicola e lasciate riposare il composto per circa 60 minuti.

Ponete in un recipiente capiente i restanti 400 g di farina (setacciata), create una piccola fontana al centro e versate il lievitino. Aggiungete un po’ alla volta l’acqua, in cui avrete sciolto il sale e mescolate il tutto con una forchetta. In ultimo, incorporate il burro ammorbidito e lo speck a cubetti.

bretzel-02-ph-barbara-donzella

Quando il composto sarà diventato più compatto, portatelo su una spianatoia e continuate a impastarlo con le mani, sino ad ottenere una palla uniforme, liscia ed elastica.

Riponetelo di nuovo nel recipiente, coprite con un canovaccio e lasciatelo riposare per un paio d’ore al caldo (es. all’interno del forno spento, con la solo la luce accesa).

Una volta che l’impasto sarà raddoppiato, create un cordone avente una lunghezza di 20 cm e dividetelo in 8 parti uguali di circa 70 g l’uno.

Formate 8 cordoncini di circa 50 cm, più grossi al centro e più sottili ai bordi. Per dare la peculiare forma del bretzel, basterà disporre l’impasto a  forma di cerchio, prendere le due estremità, creare una specie di cappio e fissare le estremità al bordo del lato opposto della circonferenza.

bretzel-05-ph-barbara-donzella

Poggiate i breztel su un canovaccio e fateli riposare per circa 30 minuti, e poi metteteli in frigo per altri altri 30/40 minuti (di modo che sulla superficie si crei una leggera crosticina).

Trascorso il tempo, fate bollire in una pentola 2 litri d’acqua con 2 cucchiai di bicarbonato. Introducete nella pentola i bretzel (1 o max 2 alla volta) e cuoceteli per 20-30 secondi, fino a quando non riemergono e non risulteranno lucidi.

bretzel-06-ph-barbara-donzella

Scolateli bene con la schiumarola e poggiateli prima su un canovaccio, affinché si asciughino e poi su teglia ricoperta di carta da forno. Spolverizzateli con sale grosso e cuocete in forno preriscaldato per circa 20-25 minuti a 220°.

bretzel con speck-09-ph-barbara-donzella

Consiglio di mangiare i Bretzel appena sfornati, perché ancora caldi hanno un profumo e una fragranza irresistibile.

Accompagnateli con un boccale di ottima birra e un tagliere di affettati e formaggi…  e Buon Appetito!

Idea e testo di Barbara Donzella

Foto ©Barbara Donzella

 

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

 

Cucchiai di sfoglia con mousse di parmigiano e zafferano, fichi caramellati e speck

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.