Carolyn Bessette, icona di stile

12 maggio 2020 | commenti: Commenta per primo |
Condividi con i tuoi amici:

Perché Carolyn Bessette è ancora oggi un’icona di stile indiscusso

Una storia tragica, quella di John John Kennedy e Carolyn Bessette, una delle coppie più amate e chiacchierate di sempre: morti in un incidente aereo a bordo di un Piper Saratoga pilotato dallo stesso John il 16 luglio 1999, al largo dell’isola di Martha’s Vineyard.

Una fine drammatica, che segna la maledizione dei Kennedy, destinati ad avere vite leggendarie ma a scomparire prematuramente.

Non c’è da stupirsi se l’alone di fascino e mistero che avvolge una delle coppie più famose sia ancora oggi.

Lui scapolo d’oro degli Stati Uniti d’America, bello, paparazzato in rollerblades, pantalonicini e cappellini alla rovescia forse per distanziarsi da una delle eredità familiari più pesanti mai esistite, lei commessa di Calvin Klein promossa successivamente a manager del brand: è alta, stilosa e magnetica con quegli occhi azzurri infossati e i capelli chiarissimi che poi verranno richiesti ad ogni parrucchiere d’America.

The Carolyn Style

La leggenda narra che si siano incontrati a Central Park mentre lei faceva jogging: due anni dopo arriva il matrimonio segreto in un’isola al largo della Georgia; qualche settimana dopo, la neo sposa finisce sulla copertina di Newsweek che intitola il servizio “The Carolyn Style”.

I giornali di moda la guardano con gli infrarossi: ogni capo, ogni accessorio finisce sui magazine più celebri e la nuova Kennedy diventa un’icona di stile.

Sempre impeccabile in ogni occasione, Carolyn Bessette è ancora ai giorni nostri un’ ispirazione in fatto di moda: minimal, semplice ed elegante in ogni occasione, si è costruita da sola il proprio personaggio.

Less is more: colori neutri come il bianco, il nero ed il beige, che amava abbinare frequentemente, capi basic come tubini neri, maglioncini turtleneck, abiti a sottoveste per le serate più eleganti e pochi accessori, principalmente perle.

Sia che andasse a portare fuori il cane, sia che facesse una passeggiata, era sempre impeccabile: l’America fashion era impazzita per quello street style del quale divenne icona, fatto di jeans Levis, sandali aperti, blazer strutturati e magliette semplici e borsa Prada, il tutto contornato da fazzoletti legati alla testa e cerchietti spessi.

“L’immagine perfetta della ragazza americana”

Michael Kors la definì «l’immagine perfetta della ragazza americana» raccontando «il suo look non è mai studiato, abbina T-shirt economiche a giacche costose, dimostra personalità, non strappa le pagine dei giornali per tentare di ricreare uno stile».

Quasi sempre senza trucco e, se c’è nelle occasioni più importanti, è sempre leggero ed impercettibile, capelli al naturale spesso dall’effetto messy, Carolyn Bessette-Kennedy divenne in poco tempo simbolo del minimalismo anni’ 90.

Infine l’inconfondibile camicia bianca di taglio sartoriale con scollatura profonda abbinata ad una gonna a balze e una pochette di perline dorate è uno dei capi ai quali è ancora legata la sua immagine.

di Marta Boraso

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

Ecco alcuni capi per poter ricreare in modo simile il suo stile grazie a ZARA, cui vanno tutti i crediti e i diritti riservati:

Forse potrebbe interessarti anche:

Cinque icone fashion tra film e serie tv

Condividi con i tuoi amici:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.