Come far conoscere cane e gatto

5 aprile 2020 | commenti: Commenta per primo |
Condividi con i tuoi amici:

Cane e gatto in casa, una convivenza difficile?

Tutti hanno accolto in casa un cane o un gatto, e sanno quanto amore e tenerezza ci regalano ogni giorno, tra giochi, coccole e qualche marachella.

Certo ci sono razze più o meno socievoli, e ogni animale, esattamente come noi, ha il suo carattere; ci sono cani e gatti più giocherelloni, animali timidi o estroversi, solitari o disposti a fare amicizia con tutti.

Quando decidiamo di prendere cane e gatto sotto lo stesso tetto però la questione è più complicata.

Alcuni animali hanno paura oppure manifestano aggressività;non è facile far andare d’accordo un cane e un gatto e la loro rivalità può venire fuori in qualsiasi momento per questo è bene chiedere ad un veterinario come fare per farli abituare ed educarli ad accettarsi a vicenda.

I primi giorni

Anche cani e gatti provano ansia e stress alla vista di un nuovo arrivato quindi per i primi giorni è meglio tenerli separati ma allo stesso tempo devono sentire reciprocamente l’odore, così saranno più tranquilli.

Gli odori infatti sono fondamentali per i nostri piccoli amici a quattro zampe; loro comunicano tanto con gli odori e li usano per capire cosa succede nell’ambiente vicino a loro quindi la conoscenza olfattiva è un periodo fondamentale.

La presentazione deve essere molto positiva e l’incontro fisico deve essere fatto in un ambiente tranquillo in modo da eliminare qualsiasi fonte di stress e di paura; siate il più possibile rilassati e calmi così anche i vostri animali percepiranno un ambiente privo di tensioni in cui possono sentirsi tranquilli, protetti e sicuri.

Lasciate i loro oggetti già pronti così l’adattamento sarà più facile; trovare già in casa oggetti di gioco e di svago rende l’ambiente più piacevole ed è l’ideale per un incontro ccontro tra cane e gatto il più rilassato possibile. Ovviamente ricordatevi che le prime volte divete essere sempre presenti e dovete essere pronti a rassicurare il cane o il gatto se dovessero sentirsi inquieti, disturbati o sotto stress.

Per i primi giorni evitate punizioni e grida che potrebbero mettere i nostri amici ancora più insicuri e stressati.

Non abbiate fretta!

Calcolate bene il tempo di adattamento che è assolutamente soggettivo e varia a seconda del carattere dell’animale; come per noi umani c’è chi fa amicizia in fretta e chi ci mette anni a considerare una persona amica, così è per cani e gatti.

Ci sono cani e gatti introversi o estroversi, giocherelloni o no, disposti alle nuove amicizie o no, si tratta di una cosa assolutamente normale che deve essere tenuta attentammente in considerazione.

Ci possono essere problemi di convivenza e dovete pensare a creare ambinti della casa separati in modo da permettere ai vostri piccoli amici di conservare un po’ di privacy.

Detto questo iniziate questa nuova avventura e prendete un cane o un gatto, non ve ne pentirete.

di Valeria Fraquelli

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

Le immagini Pixabay appaiono in Creative Commons CC0

Forse potrebbe piacerti anche:

Animali buffi

 

Condividi con i tuoi amici:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.