Proposte di Cucina Coreana

16 ottobre 2019 | commenti: Commenta per primo |

Tablet Roma presenta… la cucina coreana

La cucina orientale può essere difficile da capire per noi occidentali e per molti è complicato distinguere tra cucina cinese, giapponese, thailandese, coreana, ecc…

La cucina orientale è molto di più dei soliti piatti che di solito prendiamo al ristorante cinese o giapponese come involtini primavera, ravioli con i gamberi, sushi e molti altri, è diversificata come la cucina occidentale e si basa su sapori inediti e sconosciuti che sono un vero tesoro da scoprire e proteggere.

La regina in tavola è la Soia!

La cucina coreana in particolare si basa sulla soia che viene usata sia come piatto che come condimento: il ganjang (salsa di soia), il doenjang (pasta di soia) e il gochujang (pasta di peperoncino) infatti sono tutti ricavati dalla soia. I condimenti utilizzati nella cucina coreana sono differenti da quelli comunemente identificati come tali; non servono solo come complemento al piatto principale ma bisogna considerare anche il loro aspetto nutrizionale, ossia considerare il loro effetto medicinale. Quindi il cibo non dovrebbe solo arrecare piacere al palato ma anche essere di beneficio al corpo.

La salsa di soia, la pasta di soia, la pasta di peperoncino infatti fanno parte della stessa famiglia e vengono tutte chiamate “jang”. Sul finire dell’autunno c’è la soia bianca che viene bollita e modellata in blocchi a forma di mattoni che sono poi appesi al sole dopo aver rimosso la muffa.

Poi verso gennaio o febbraio vengono immersi in acqua salata per 40–60 giorni a fermentare. La parte liquida diventa salsa di soia mentre la parte solida e il doenjang. Per fare la pasta di peperoncino si mescolano il meju in polvere, pastetta di riso glutinata e peperoncino in polvere e poi vengono fatti fermentare.

Piatti ricchi e tipici dell’Asia

Il “bibimbab” è un piatto ricco di sapore ma anche estremamente completo e bilanciato dal punto di vista nutrizionale per la sua combinazione di riso, verdure, salse, carne macinata e uova. E poi ancora il Tteokgalbi (polpettine di costolette di manzo macinato), il Samsaekjeon (tris di frittelle coreane), il Sikhye invece è una bevanda dolce coreana a base di riso), gli Hangwa (dolci tradizionali coreani a base di riso soffiato.

La cucina si compone di questi e molti altri piatti che sono ben equilibrati e completi dal punto di vista nutrizionale che nulla hanno da invidiare ai piatti occidentali, anzi. Scoprire una cucina nuova e sorprendente come quella coreana ci aiuta ad uscire dai soliti schemi, ad espandere i nostri orizzonti; dalla cucina si vede la cultura di un popolo, le sue tradizioni e si apre la mente.

di Valeria Fraquelli

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 aprile 1941 e successive modifiche.

Immagine Pixabay in Creative Commons CC0

Forse potrebbe interessarti anche:

Vegani contro Onnivori!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.