Davide Marini “Comedian” intervistato per voi

6 febbraio 2019 | commenti: Commenta per primo |

Davide Marini è il fenomeno social del momento.

Chi non si è ancora imbattuto nel tenente Milligan o negli strani amici Francesco e Fabrizio?

© Sabrina Moretti

Stiamo parlando dei gatti e delle scimmie tra i più famosi sul web, dove i doppiaggi di Davide Marini sono ormai dei cult con milioni di visualizzazioni!

In pochissimo tempo il romanissimo Davide ha raggiunto una travolgente esposizione mediatica, ma nonostante questo tiene i piedi ben saldati a terra, si gode il successo e continua anche la sua instancabile attività di stand up comedy nei teatri.

Lo abbiamo intervistato per voi, alla scoperta dei suoi segreti!

Ciao Davide e grazie della disponibilità. Dicci tu, chi è Davide Marini “comedian”?

Davide è un ragazzo romano che da circa 3 anni cerca di trovare la sua strada nel mondo della comicità dato che questa è una delle cose che lo rendono più felice.

Quali sono le maggiori difficoltà oggi per la stand up comedy in Italia?

Diciamo che le principali difficoltà derivano dal fatto che nel nostro Paese la stand up comedy non è ancora molto conosciuta, anche se finalmente il movimento sta pian piano crescendo. Io ho iniziato solo 3 anni fa e credo che chi cominci in questi anni trovi molte meno difficoltà ad esibirsi, questo soprattutto grazie al lavoro fatto dalla prima generazione di comici che ha intrapreso questa via in Italia.

Il tuo exploit parte dai locali ed arriva sui social o parte dai social per approdare ai locali?

© Daniele Brunelletti

La maggior parte del mio pubblico viene perché mi conosce dai video e poi ritorna perché ha scoperto che Davide Marini fa ridere anche dal vivo. E’ una grande soddisfazione ogni volta che succede.

Preferisci un like su un video o un applauso al locale?

Preferisco una bella risata dopo una battuta. Il piacere che dà una risata è una sensazione fantastica, ti ripaga di tutte le ansie che questo lavoro ti può dare.

Ogni volta che provo quella sensazione capisco di aver fatto la scelta più giusta della mia vita.

Com’è nata l’idea dei tuoi ormai famosi doppiaggi? Ti aspettavi un simile social boom, com’è successo?

In realtà è nato tutto per caso: non c’è stato un momento in cui ho detto: “Ora apro una pagina e mi metto a fare video di animali doppiati”. Semplicemente un pomeriggio ho doppiato un video di una scimmia che attraversa un campo da golf, e ho notato che molti miei amici lo trovavano estremamente divertente.

Siccome la cosa divertiva anche me, il giorno dopo ne ho fatto un altro, poi un altro ancora, fino a ritrovarmi oggi con Francesco, Fabrizio, Mirko e compagnia bella.

Qual è il tuo filone e personaggio preferito?

© Dario Montigliani

Sicuramente Francesco e Fabrizio, voglio molto bene ad entrambi i personaggi. In ognuno di loro due c’è un po’ di me, soprattutto nelle difficoltà amorose di Francesco.

Riguardo Fabrizio, beh più di una volta ho chiuso le chiavi del mio scooter nella sella!

Chi c’è dietro Davide Comedian? Scrivi da solo o “c’è dell’altro”?

Faccio tutto da solo, dal montaggio al doppiaggio. Sono un perfezionista e a volte riprovo una frase decine di volte prima di trovare l’intonazione giusta, perché so che quella frase la ascolteranno migliaia di persone.

Diciamo che a volte sono paranoico come Filippo, ma senza “pasticchetta”.

Un collega ti ha definito il punto d’incontro tra Saverio Raimondo e Corrado Guzzanti, ti ci ritrovi? O comunque apprezzi  o ti sei ispirato a qualcuno in particolare?

Mi fa piacere che lui lo pensi ma non scherziamo, io in confronto a loro sono l’ultimo degli arrivati. Con Guzzanti ci sono praticamente cresciuto: da bambino registravo le puntata del Pippo Kennedy Show e me le riguardavo più volte.

Saverio Raimondo lo considero un maestro: lo stimo molto ed è anche grazie a lui se sono migliorato nella scrittura dei testi.

Cosa consiglieresti a chi vuole diventare uno stand up comedian?

Per me è stata una cosa che sentivo che dovevo fare. Avevo paura che se non ci avessi provato avrei rimpianto la cosa per tutta la vita.

Se è quello che ti piace veramente fare, provaci! All’inizio è dura, provi le battute e vedi che molte volte creano il gelo: è normale, stai imparando a fare una cosa nuova che è completamente fuori dalla tua zona di comfort.

Bisogna crederci veramente e continuare a provare, anche perché se non ci credi tu nessuno lo farà per te.

Progetti per il futuro? Sogni un approdo al grande pubblico, magari televisivo, o ormai ai giorni nostri la dimensione giusta è questa dove sei ora tra realtà e virtuale?

Voglio entrare nel mondo autoriale: mi piace molto scrivere e ho un sacco di idee in cantiere. Una di questa è già in lavorazione, ma non posso dirti altro per ora.

Ringraziando Davide, non potevamo non lasciarvi con un paio dei suoi migliori video!

 

 

 

 

 

 

.

.Per chi invece vuole vederlo ‘live’ l’appuntamento è al Pigneto il prossimo 21 febbraio!

E naturalmente, per chi non lo ha già fatto, seguite la sua pagina FB, dove troverete altre decine di video esilaranti : Davide Marini – Comedian!

QUI invece la pagina INSTAGRAM!

di Lorenzo Sigillò

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

Leonardo Pinto, intervista all’ “uomo del rum” italiano

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.