Dogo Argentino (Viaggio nelle razze canine 16)

27 marzo 2019 | commenti: Commenta per primo |

Il dogo argentino: di tutte (le razze un po’).

Il Dogo Argentino è una razza molossoide originaria della regione di Córdoba in Argentina.
La definizione della razza iniziò ad inizio del XX secolo, quando Antonio Nores Martinez ed il fratello Agustin decisero di selezionare un cane adatto alla caccia di cinghiali e puma nel territorio delle pampas argentine.

Partirono dal Perro de Pelea Cordobes, una razza locale derivata da incroci tra Bulldog, Boxer, Bull Terrier e Mastino dei Pirenei, originariamente utilizzata per i combattimenti, e per migliorarne le attitudini venatorie e le caratteristiche fisiche necessarie per la caccia, lo incrociarono con Boxer, Alano, Dogue de Bordeaux, Levriero Irlandese e Pointer.

Il riconoscimento ufficiale della razza arrivò nel 1964 in Argentina, e nel 1973 a livello internazionale. Pur essendo un molossoide, può anche rientrare nella categoria dei segugi atti a cacciare grossa selvaggina.

La razza del Dogo Argentino faceva parte di quelle elencate nella lista delle razze canine pericolose, che è stata eliminata con un’ordinanza il 3 marzo 2009.

Fisico possente ed elegante

Nonostante le misure non elevatissime (altezza dai 62 ai 68 cm per i maschi e dai 60 ai 65 cm per le femmine), il Dogo Argentino è molto muscoloso ed atletico (con un peso medio di 40 kg per i maschi e di 35 kg per le femmine), ed ha un fisico scultoreo, armonico e proporzionato.

Il mantello deve essere bianco (può avere una macchia scura solo sul cranio), corto e liscio. Tuttavia la tipologia di pelo dipende dal clima: in un clima tropicale il pelo diventa sottile, facendo trasparire le regioni pigmentate, mentre in un clima freddo il pelo è più spesso e fitto, ed è possibile la presenza di sottopelo.

Gli occhi sono di colore nocciola. Le orecchie sono attaccate alte sulla testa e portate pendenti lungo le guance. Quando è in stato di allerta, possono essere portate semi-dritte. La bocca ha una dentatura ben sviluppata.

A causa della sua prestanza fisica, il Dogo Argentino è stato ed è purtroppo tuttora uno dei più frequenti protagonisti di combattimenti tra cani.

Da un mix di razze si ottiene un carattere speciale

Come abbiamo visto, il Dogo deriva da incroci di tante razze diverse, sia di selezione per la guardia, come il Bulldog e l’Alano, sia da caccia, come il Levriero Irlandese ed il Pointer.

Tutto ciò lo rende un super cane, ben consapevole della sua forza fisica. In situazioni particolarmente stressanti, potrebbe avere reazioni intense, soprattutto a scopo difensivo o se entra in competizione.

Potrebbe non essere particolarmente espansivo con gli estranei, ma la diffidenza è considerato un difetto.

L’aggressività nei confronti dell’uomo è un difetto caratteriale grave, che esclude i cani dalla riproduzione, tuttavia non sempre questa regola di buonsenso viene rispettata e questo può avere conseguenze negative sulle future generazioni.

Affettuoso in modo quasi petulante, ama la sua famiglia ed è molto protettivo verso i suoi adottanti.

Per le sue caratteristiche di razza può entrare facilmente in conflitto con cani dello stesso sesso, e proprio per questo motivo è necessario impostare la relazione con il proprietario e la socializzazione con altri cani fin dai primi mesi di vita, con la guida di un educatore cinofilo esperto della razza.

Non particolarmente veloce nell’apprendimento, né incline a compiacere l’umano come ad esempio il pastore tedesco, non è facilmente addestrabile perché perde rapidamente interesse a quello che gli viene proposto.

Ha però una grande intelligenza emotiva, ed una innata capacità di leggere lo stato d’animo delle persone, e non può essere facilmente ingannato sulle reali intenzioni degli umani. Una volta conquistata la sua fiducia ed il suo rispetto, sarà molto più incline a prestare attenzione.

Ama l’attività all’aria aperta ed ha bisogno di lunghe passeggiate e di attività fisica per scaricare tutta la sua energia.

Un gigante dalla salute delicata

Nonostante l’aspetto invincibile, in realtà il Dogo ha il suo “tallone d’Achille”: i problemi possono essere dermatologici (ad esempio piodermite), ortopedici (displasia dell’anca) ed anche, come per tutte le altre razze di taglia grande, esiste il rischio di torsione dello stomaco.

Un’altra patologia tipica del Dogo Argentino è la sordità, bi e monolaterale, di cui abbiamo già parlato qualche mese fa (v. Tablet Roma del 6 giugno 2018: https://tabletroma.it/cani-disabili/).

Ci siete ancora tutti? Ora vediamo se siete tipi da Dogo Argentino (rispondete con MOLTA onestà a questo piccolo questionario):

– cercate un compagno di vita con carattere e personalità, che voglia partecipare in toto alla vita famigliare?
– siete persone gentili, sicure e pronte e lavorare duramente per costruire un buon rapporto con il cane?
– avete tempo e spazio per il cane?
– non temete qualche zampata di fango, peli ovunque e avere qualcuno che vi pedina ovunque andate?

Se avete risposto SI a tutte le domande, perché non contattare il Rescue El Alma del Dogo Argentino (elalma@hotmail.it, http://www.elalmadedogoargentino.com/), per approfondire il discorso?!

Noi, nel nostro piccolo, vi abbiamo solo accompagnato fino a qui, e la vostra richiesta di adozione verrà certamente valutata accuratamente, sempre con l’obiettivo di dare ad ogni Dogo abbandonato una famiglia speciale come lui merita.

Buon Dogo a tutti!!!

Testi di Elena Cannella e Francesca Maculan
Foto © di Francesca Maculan

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione del testo, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

A.A.A. CERCASI UNA FAMIGLIA PER SHRECK

foto © di Ginevra Dini

Shreck ha passato la sua vita alla catena, sfornando cuccioli con la sua compagna Fiona.
Per fortuna qualche mese fa è stato tolto alla sua “famiglia” e Shreck ha potuto riiniziare a sperare in un futuro migliore!

Shreck ha circa 3/4 anni ed è compatibile con cani femmine previo inserimento, non testato con gatti ma preferiamo non rischiare. È un cane buono, socievole e non vede l’ora di trovare finalmente una famiglia degna di essere chiamata famiglia!

Si affida unicamente come cane di famiglia, obbligo di castrazione o vasectomia, testato per le principali malattie. No collare a strozzo o altri metodi coercitivi.

Shreck si trova a Pistoia, chi vorrà adottarlo dovrà venirlo a prendere. Per info elalma@hotmail.it

Scopri il nostro viaggio nelle razze canine:

Podenco Canario (viaggio nelle razze canine 15)

Labrador Retriever (viaggio nelle razze canine 14)

Siberian husky e adozione (viaggio nelle razze canine 13)

Pit bull e adozione (viaggio nelle razze canine 12)

Setter inglese (viaggio nelle razze canine 11)

Boxer (viaggio nelle razze canine 10)

Cane d’acqua portoghese (viaggio nelle razze canine 9)

Lagotto romagnolo (viaggio nelle razze canine 8)

Akita (viaggio nelle razze canine 7)

Cocker Spaniel Inglese (viaggio nelle razze canine 6)

Pastore Maremmano Abruzzese (viaggio nelle razze canine 5)

Il Barboncino (viaggio nelle razze canine 4)

Il bassotto ( …viaggio nelle razze canine 3)

Border Collie (continua il nostro Viaggio tra le Razze Canine)

LE RAZZE CANINE, IL NOSTRO FOCUS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.