DOMENICA CLASSICA. I matinée al Teatro Sala Umberto

14 novembre 2018 | commenti: Commenta per primo |

Dal 18 novembre 2018 al 24 marzo 2019, al Teatro Sala Umberto, appuntamento con Domenica Classica.

Dopo il successo della passata edizione, torna a grande richiesta il ciclo di appuntamenti della domenica mattina con la musica classica, al Teatro Sala Umberto di Roma.

Cinque matinée domenicali di musica classica e cameristica che, a partire dal 18 novembre 2018, condurranno gli spettatori in un viaggio, dalla musica romana del Medioevo ai giorni nostri, alla musica ungherese, dal trio di Mozart e Beethoven, fino ai quartetti di Mozart e Schumann.

Organizzata dall’Associazione Suono e Immagine Onlus e sotto la direzione artistica di Lorenzo Porta Del Lungo, la rassegna ha quale obiettivo quello di diffondere la cultura musicale e stimolare l’approfondimento della conoscenza della storia della musica.

Il primo concerto di Domenica Classica, dal titolo “Il canto di Roma” ed eseguito dall’ensemble Mare Nostrum si svolgerà domenica 18 novembre alle ore 11.00.

Furio Zanasi, baritono, Andrea De Carlo, viola da gamba e direzione, Simone Vallerotonda, liuto, tiorba e chitarra barocca, e Lucia Adelaide di Nicola, clavicembalo, accompagneranno il pubblico in un percorso emozionante di musica romana, che dal Medioevo, attraverso le melodie rinascimentali e barocche, giungeranno fino alle canzoni popolari dei nostri giorni.

La musica ungherese sarà, invece, la protagonista assoluta del concerto di domenica 16 dicembre 2018, ore 11.00, dal titolo L’Ungheria aperta alle culture del mondo.

Musiche di: F. Schubert, B. Bartòk, Z. Kodàly, F. Farkas, F. Liszt, D. Popper, G. Ligeti.

L’ensemble, composto da Ilona Balint, viola, Edina BAK, pianoforte ed Ettore Pagano, violoncello, eseguirà un repertorio composto dalla musica portata dagli zingari e dai migranti ungheresi nelle città in Europa, reinterpretata poi dai romantici, dall’opera dei compositori nazionali e dalle ricerche sulla musica etnica di Bartok e Kodaly e, infine, da due lavori inediti di Csaba Erdelyi in prima assoluta.

Il 10 febbraio 2019, ore 11.00, sarà la volta di “Mozart e Beethoven in trio”.

Al Trio in mi bemolle maggiore per pianoforte, clarinetto e viola KV. 498 composto da Mozart seguirà il Trio di Beethoven, qui nella versione con clarinetto anziché violino.

In questo concerto, si accompagneranno a brani dell’opera matura di Max Bruch, importante artista tedesco vicino alla sensibilità di Schumann, brani ispirati dal bel suono del clarinetto di suo figlio Felix.

Domenica 3 marzo 2019 alle ore 11.00, Schumann e Mozart, due quartetti modello”.

Il quartetto di Robert Schumann è l’unico con pianoforte che ha un ruolo da strumento solista, sorretto da un gioco delle parti degli archi concepito come un insieme orchestrale.

Mentre le “Dissonanze” di Mozart è il più sorprendente quartetto del grande artista, caratterizzato da un’introduzione lenta, unica nel suo genere, e condotta in modo armonicamente avveniristico per l’epoca.

Domenica 24 marzo 2019, ore 11.00, ultimo appuntamento di Domenica Classica con “Recital” del pianista Lorenzo Porta del Lungo.

Biglietti (con prevendita)

Platea: 20,50 € (intero) – 16 € (ridotto)
Galleria: 13,50 € (intero) – 10 € (ridotto)
Conservatori e scuole: 5 €
CARD per la classica: 5 concerti 50 €

Ridotto BIBLIOCARD – CRAL dopo lavoro – Over 65
Abbonati Sala Umberto sconto 30%
Platea: 14 €
Galleria: 10 €

Info e prenotazioni

Tel: 06 6794753
Mail: prenotazioni@salaumberto.com

di Barbara Donzella

Immagini: Fonte pixabay.com

 

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

 

 

Alla Fine della Città

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.