Drink ispirati ai film. Parte due

24 aprile 2019 | commenti: Commenta per primo |

Due barman e una barlady si ispirano ai film colossal del nostro passato e creano suggestivi drink da assaporare ad occhi chiusi.

Qui le ricette da provare anche tra le mura di casa.

 

DRINK: GO…MORA!
(ispirato al film “Gomorra”, di Matteo Garrone, 2008)

BARMAN: Alessandro Antonelli, barmanager dello Sky Stars Bar dell’A.Roma Lifestyle Hotel di Roma

 

INGREDIENTI:

4 cl rum Trois Rivières Triple Millèsime
2 cl vermouth bianco Dolin
2 cl liquore alla more Briottet

 

Bicchiere: coppetta Asti

 

PREPARAZIONE:
Versare tutti gli ingredienti in un mixing glass in ordine come da ricetta ,”stirrare” per alcuni secondi, filtrare e servire in coppetta Asti precedentemente ghiacciata.

Alberto Blasetti / www.albertoblasetti.com

ISPIRAZIONE:
Il cocktail è come il film: vorresti non finisse mai, intenso e sorprendente allo stesso tempo. Per il drink, si gioca con la parola Gomorra, che diventa Go…mora!. Il titolo del film quando diventando cocktail perde una ‘r’ ma acquista dolcezza, in un equilibrio perfetto, a cui basta poco per sbilanciarsi e compromettersi…proprio come alcuni protagonisti della pellicola.

 

DRINK: RECOVERS TALENT N°23
(ispirato al film “Space Jam”, di Joe Pytka, 1997)

BARMAN: Rocco Ronzini del quanto basta di Lecce

 

INGREDIENTI:
4 cl VII Hills Italian Dry Gin
1,5 cl Limoncello Pallini
2 cl liquore Cynar

Bicchiere: coppa
Garnish: vaporizzazione Pernod e Angostura mix

PREPARAZIONE:
Con la tecnica dello shake and strain, versare tutti gli ingredienti in uno shaker, shakerare vigorosamente e versare, filtrando, in una coppetta ghiacciata.

 

 

ISPIRAZIONE:
Il drink si ispira al divertente film che vede protagonisti le star animate della Warner Bros., i Looney Tunes, affiancate alla stella numero 23 dei Chicago Bulls, Michael Jordan. In questa rocambolesca pellicola i campioni si ritroveranno, dopo divertenti vicissitudini, a giocare forse la partita più importante della loro vita, per recuperare i talenti rubati da alcuni malefici mostriciattoli ad alcuni campioni dell’NBA, tra cui proprio il numero 23 dei Chicago. Jordan, aiutato da Bugs Bunny e company, segna un canestro all’ultimo secondo, vincendo la partita e riconquistando la bravura dei campioni. Recovers Talent N° 23 si fonde totalmente con le emozioni del film: VII Hills Italian Gin, con la sua freschezza unito al liquore al carciofo Cynar, al limoncello Pallini e alla vaporizzazione di Pernod e Angostura, regala fresche e adrenaliniche emozioni degne di un canestro all’ultimo secondo!

 

 

DRINK: SPARROW GROG
(ispirato al film “Pirati dei Caraibi – Ai confini del mondo, di Gore Verbinski, 2007)

BARLADY: Valentina Bianco, barmanager del Cocktail Bar La Bouche di Courmayeur (Aosta)

 

INGREDIENTI:

6 cl Rum Don Papa
2,5 cl infusione di tè nero olong in Vermouth Rosso Oscar 697
8 cl succo di mango
2,5 cl sciroppo di zucchero moscovado e lime
Top di Franciacorta La Montina Brut

Bicchiere: tazza grande
Garnish: mango disidratato e lime caramellizzato al moscovado

PREPARAZIONE:
Con la tecnica dello shake and strain, versare tutti gli ingredienti – tranne La Montina – nello shaker e shakerare con tanto ghiaccio. Filtrare in una tazza grande. Per l’infusione, versare il tè nero olong nel Vermouth Rosso Oscar 697 per almeno 12 ore e filtrare bene. Per preparare lo sciroppo di zucchero moscovado e lime, sciogliere lo zucchero nel succo di lime fino ad ebollizione 1 a 1. Decorare con mango disidratato e lime caramellizzato al moscovado.

ISPIRAZIONE:
Ispirato dal celebre film “ Pirati dei Caraibi – Ai confini del mondo”, il drink interpreta la personalità del famoso capitano Jack Sparrow, che creava la propria riserva personale di grog. Trovandosi nel sud est asiatico, il rum Don Papa farà da padrone, speziato dai toni dolci del Vermouth 697, rubato da una nave spagnola, insieme al prezioso tè nero olong e vino italiano. Il succo dei frutti tropicali – lime e mango – uniti allo zucchero del rum filippino rendono questo grog il suo tesoro più prezioso. Un’aperitivo fresco ed esotico, proprio come il frizzante capitano.

 

a cura di Carlo Dutto

 

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.