Festa del Cinema di Roma 2019 giorno per giorno

26 ottobre 2019 | commenti: Commenta per primo |

La Festa del Cinema di Roma 2019 dal 17 al 27 ottobre all’Auditorium Parco della Musica

Dalla Festa del Cinema di Roma 2019, la nostra Barbara Donzella in continuo aggiornamento per voi!

And the winner is…

Mentre tutti attendevano una vittoria in salsa americana con gli acclamati “The Irishman” di Scorsese o “Motherless  Brooklyn” di Norton ecco spuntare “Santa subito” di Alessandro Piva!

Dopo la standing location in sala, ecco il meritato premio del pubblico Bnl della 14a edizione della Festa del Cinema di Roma. Il docufilm  racconta l’assassinio di Santa Scorese, giovane attivista cattolica uccisa nel 1991 da quello che oggi definiremmo uno stalker.

Premio Speciale alla Carriera per John Travolta

E’ un John Travolta in grande spolvero quello sbarcato a Roma per il Premio Speciale e la presentazione del film “The Fanatic”.

Sorrisi per tutti, battute (“sì, amo ancora ballare“) e un cruccio, quello di non essere più riuscito a rintracciare i parenti italiani.

Travolta ha rispolverato passato e presente della sua carriera cinematrografica “I tre film più memorabili che coprono meglio il tempo sono Grease, Pulp Fiction e La Febbre del sabato sera e sono molto orgoglioso” ma adesso è il momento di “The Fanatic” “un ruolo che mi è piaciuto perchè racconto l’entusiamo e la passione proprio dei fans“!

Alla Festa del Cinema di Roma è il giorno di #JohnTravolta!#RomaFF14

Pubblicato da Tablet Roma su Martedì 22 ottobre 2019

Rupert Goold regista di “Judy”

 

Il Cast di “Interdependence” di Silvio Soldini

Omaggio a Nick Drake “Songs in a Conversation”

Martin Scorsese presenta il suo “The Irishman”

Tre ore e mezzo che filano via senza guardare l’orologio, perché “The Irishman”, tratto dal libro di Charles Brandt, è un regalo agli amanti del cinema, che Martin Scorsese ha presentato in anteprima, ed in Selezione Ufficiale, proprio qui a Roma. De Niro, Al Pacino, Joe Pesci, un cast spettacolare per raccontare in maniera epica le vicende di Frank Sheeran soprattutto riguardo al caso di Jimmy Hoffa.

Grandi “protagonisti” anche Netflix che ha permesso la realizzazione di una produzione assai costosa e la mitica Industrial light & Magic che ha permesso di ringiovanire i personaggi della pellicola con una tecnologia digitale indispensabile per il racconto del film.

Volevo fare un film con i miei amici” ha dichiarato Scorsese e ne è uscito, a 76 anni, un ennesimo capolavoro.

Il regista americano Martin #Scorsese presenta il suo ultimo lungometraggio #TheIrishman un'epica saga sulla criminalità organizzata nell'America del dopoguerra.#RomaFF14

Pubblicato da Tablet Roma su Lunedì 21 ottobre 2019

“Deux” di Filippo Meneghetti con Martine Chevalier

Bill Murray, Premio alla Carriera, con Wes Anderson

Sornione, irreverente, eclettico e da vera Star che si rispetti, dà forfait nell’incontro con i giornalisti. Ma non alla consegna del Premio alla Carriera, consegnatogli dall’amico regista Wes Anderson.

Anche esagerato, quando impedisce all’interprete di tradurre domande e risposte, ricevendo qualche mugugno dal pubblico.

Ma il “Ghostbuster” è così, prendere o lasciare ed ha ricevuto il Premio ringraziando “John Belushi.. a cui devo il successo e nella seconda parte della mia carriera a tre registi: Wes, Sophia Coppola e Jim Jarmusch“.

E si congeda dal pubblico con un’altra ‘pipe-bomb’ “Roma è una città bellissima, ma la parte più bella della sua storia l’hanno fatta gli altri, quelli che sono venuti prima. E i romani oggi devono avere cura di questa città, amarla. Io mi sento oggi così, come loro“.

Il Cast di “Willow” di Milcho Manchevski

Kore-eda Hirokazu, protagonista di una retrospettiva a lui dedicata

Nahema Ricci e Sophie Deraspe per “Antigone”

Il Cast di “Downtown Abbey” di Micheal Engler

Dalla conferenza stampa col cast del film di #DowntownAbbey" al #RomaFF14

Pubblicato da Tablet Roma su Sabato 19 ottobre 2019

Lulu Wang regista di “The Farewall”

Peter Cattaneo regista di “Military Wives”

André Øvredal regista di “Scary Stories To Tell In The Dark”

Ron Howard e Nicoletta Mantovani per “Pavarotti”

Ron Howard ha presentato il docufilm dedicato a Pavarotti, colui che ha reso l’Opera alla portata di tutti, con interviste a tutto tondo a familiari, amici, manager e colleghi. Ancora un documentario musicale per l’ex Richi Cunningham, il terzo, che ha voluto parlare della vita del “Pavarotti ambasciatore dell’opera verso le masse e mi auguro che il mio film renda giustizia a questa missione: ho cercato di parlare anch’io a chi non è appassionato”.

Assieme a lui il produttore Nigel Sinclair, che ha scommesso ‘facile’ ancora su di lui, dopo il docufilm sui Beatles e un’emozionata Nicoletta Mantovani, grazie ad un lavoro che rende omaggio al tenore ed al suo lascito sia nel mondo dell’arte che nella vita privata.

Seconda giornata del #RomaFF14 #RonHoward racconta la genesi del suo "Pavarotti".

Pubblicato da Tablet Roma su Venerdì 18 ottobre 2019

Il Cast di “Bar Giuseppe” di Giulio Base con Ivano Marescotti

Edward Norton, regista e attore di “Motherless Brooklyn”

Il nuovo film di Edward Norton “Motherless Brooklyn” è storia è un noir, un incontro tra 2 persone emarginate. L’indimenticabile protagonista di “Fight Club” ci parla “di un personaggio anticonvenzionale non è un duro tipico dei film noir, anzi una persona all’inizio molto passiva che poi man mano cambia e viene salvato, quasi trasformato dal personaggio femminile che lo affianca.”

Lui con la sindrome di Tourette, lei fa parte della comunità nera, anche lei fuori dal coro, e “per il mio personaggio sono stato abbastanza libero di poterlo gestire sullo schermo come preferivo anche se ovviamente ho studiato molto e mi sono documentato. “

La musica che fa da coprotagonista, un jazz che ovviamente riesci ad esprimere un pizzico di pazzia e l’improvvisazione tipica contiene tutto ciò Norton mixa come in un frullatore per raccontare una storia degli anni ’50.

A differenza dei tipici noir in cui si respira un certo pessimismo e apatia, come dice lo stesso Norton “siamo in un periodo in cui non ci possiamo permettere questo pessimismo, ma occorre reagire e per quanto riguarda il confronto lo scritto da cui è stato tratta la sceneggiatura, l’ho un po’ modificata ma ho mantenuto il personaggio principale, l’ho espanso e portato in un’altra avventura”.

Prima giornata della 14esima edizione della Festa del Cinema di Roma. Grandi ospiti del giorno Ethan Coen ed Edward Norton presente con il suo #MotherlessBrooklyn.#RomaFF14

Pubblicato da Tablet Roma su Giovedì 17 ottobre 2019

Mostra “Cecchi Gori – Una Famiglia Italiana”

Festa del Cinema di Roma 2019

Testi, foto e video © Barbara Donzella/Tablet Roma dove non diversamente precisato.

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.