Festa del Rinascimento di Acquasparta

19 giugno 2019 | commenti: Commenta per primo |

La Festa del Rinascimento di Acquasparta entra nel vivo della sua 20esima edizione.

Fino al 23 giugno Acquasparta (Terni) celebra orgogliosa la sua bellezza rinascimentale.
Spettacoli, rievocazioni storiche, incontri, musica e naturalmente l’appuntamento più atteso, quello della conquista delle Chiavi della Città da parte di una delle tre contrade cittadine che si sfideranno: Porta Vecchia, Ghetto e San Cristoforo.

Venti di Festa

La seicentesca cittadina rievoca gli antichi splendori con abitanti e turisti curiosi, omaggiando il Duca Federico Cesi.

E naturalmente si festeggia anche a tavola, con tre taverne pronte tutte le sere a far gustare i piatti tipici delle contrade, tra salumi e carne alla brace, pizza e piatti tipici come i picchiatelli al sugo piccante o la pasta del Papa con fave e pancetta!

Cominciata l’8 giugno, la Festa del Rinascimento di Acquasparta si chiuderà questo weekend con il Grande Gioco dell’Oca di sabato in piazza Federico Cesi, ma soprattutto con il Corteo Finale di domenica alle 21:30.

A Palazzo Cesi invece alle 18 sono previsti tutti i giorni incontri incentrati sull’arte, mentre venerdì 21 un concerto con liuti rinascimentali.

Le Chiavi della Città

Come anticipato la Festa del Rinascimento di Acquasparta premierà con le Chiavi della Città che saranno gelosamente conservate per un anno, una delle tre contrade della città.

Per primeggiare davanti agli occhi del Duca, fondatore della prestigiosa Accademia dei Lincei, si svolgono gare culinarie, giochi, tornei e confronti per aggiudicarsi il Palio finale.

Gruppi teatrali, sbandieratori, mercatini, il torneo cavalleresco con giostre di abilità e precisione, il gioco dell’Oca in versione rinascimentale, questo e molto altro ancora in uno dei borghi più belli dell’Umbria e dell’Italia.

di Martino del Volo

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

Roma romantica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.