Festa di Roma 2019. Il Capodanno eterno si ispira alla Luna

26 dicembre 2018 | commenti: Commenta per primo |

Il 31 dicembre 2018 e il 1° gennaio 2019, la Città Eterna ospiterà la Festa di Roma 2019, un evento trascinante e coinvolgente che durerà 24 ore e coinvolgerà 1000 artisti da 46 Paesi.

Festa di Roma 2019 - Capodanno a RomaSaranno oltre 100 le performance che, in un’area di 70.000 mq – tra piazza dell’Emporio, Giardino degli Aranci, Circo Massimo, via Petroselli, Lungotevere Aventino, Lungotevere dei Pierleoni e Isola Tiberina – si avvicenderanno nella lunga Festa di Roma 2019.

L’appuntamento è promosso da Roma Capitale – Assessorato alla Crescita culturale con il supporto del Dipartimento Attività Culturali e la collaborazione delle istituzioni culturali della città.

Per questa edizione l’intero cuore della città si trasformerà in un’area pedonalizzata, dove si svolgeranno spettacoli, performance, istallazioni, musica e proiezioni ispirati al tema della Luna, in omaggio ai 50 anni dal primo sbarco.

Il nostro satellite naturale e il suo approdo, la conquista dello spazio, a cinquant’anni da quel primo piede poggiato sui suoi crateri, continua ad essere spunto e simbolo di fantasia, di un’altra dimensione e, per estensione, l’emblema dell’assenza di gravità, di leggerezza e romanticismo.

Così quest’anno la Città eterna festeggerà l’arrivo del nuovo anno facendo viaggiare i romani e i tanti turisti presenti oltre i confini geografici, in un sogno lungo 24 ore.

I festeggiamenti cominceranno alle ore 21.00 del 31 dicembre al Circo Massimo con uno spettacolo di luci, suoni, performance acrobatiche, immagini e fuochi d’artificio.

Dopo la presentazione di Francesca Romana D’Andrea di Dimensione Suono Roma e Beppe De Marco di RDS, l’intro della serata sarà affidato al light show musicale dei Kitonb, la grande compagnia romana di teatro aereo urbano, mentre alle ore 21.30 si esibirà la Piccola Orchestra di Tor Pignattara diretta da Pino Pecorelli.

Alle 22.00 torneranno i Kitonb con ODE ALLA LUNA, una performance-installazione dedicata all’anniversario del viaggio dell’uomo sul satellite terrestre che coinvolge interamente l’area trasfigurando il cratere naturale di Circo Massimo nella metafora del cratere su cui atterrarono Armstrong e Aldrin.

Alle 22.15 a salire sul palco sarà Vinicio Capossela, con il coinvolgente spettacolo di musica e parole IN DIFESA DELLA LUNA Breve viaggio di andata e ritorno dal Circo Massimo alla Luna in tributo a Guido Ceronetti, ai lunatici, ai seleniti, agli allunanti. Con Vincenzo Vasi, campioni e diavolerie spaziali e Asso Stefana, chitarre serenanti.

Kitonb – Carillon

Alle 22.45 i Kitonb proporranno CARILLON, IL VOLO DEL TEMPO, un grande spettacolo di teatro urbano, con spettacolari macchine sceniche in movimento, gigantesche scenografie volanti manovrate da autogrù idrauliche e azioni coreografiche dei danzatori-acrobati creano uno spettacolo tridimensionale che coinvolge lo spettatore a 360°

La mezzanotte sarà illuminata da uno spettacolo pirotecnico a cura di Acea e sonorizzata da Martux_M, che regaleranno alla Capitale un momento emozionante.

Lo spettacolo durerà dieci minuti e sarà composto da ben ventiquattro quadri pirotecnici diversi, lanciati dal Colle del Palatino e dal Circo Massimo, e contraddistinti da un finale a sorpresa che costituisce una novità assoluta per la città di Roma.

Alle 00.30 partirà il Live di Achille Lauro che, con Boss Doms, Dj Pitch, Gow Tribe, farà ballare il pubblico del Circo Massimo. A seguire, fino alle 03.00, la festa proseguirà con il VJ SET a cura di Dimensione Suono Roma con Nicola Teknick Perilli (dj) Davide Bertòn (voice) e Gianluca Olivieri (vj).

Festa di Roma 2019 – 1° GENNAIO

Le installazioni della notte

Museum_of_the_Moon_ photo by Carl Milner

Dalla mezzanotte una serie di installazioni si attiveranno lungo il percorso della Festa di Roma per costruire un ideale proseguimento tra la Festa al Circo Massimo e la giornata del 1° gennaio.

Particolarmente scenografica sarà quella al Giardino degli aranci, dal titolo Museum of the moon dell’artista inglese Luke Jerram, dalle 00.00-15.30 e 20.00-21.00.

Un’enorme luna gonfiabile, sospesa nel vuoto e illuminata dall’interno, che in 7 metri di diametro riprodurrà fedelmente la crosta lunare utilizzando le immagini in alta risoluzione realizzate dalla Nasa. Secondo una scala di circa 1:500,000, ogni centimetro di questa scultura sferica illuminata dall’interno rappresenta 5 km della superficie lunare. L’installazione sarà accompagnata dalla trama sonora del compositore Dan Jones.

Photon di Koros Design

Mentre un uomo di circa 15 metri d’altezza indicherà dal basso, da Santa Maria in Cosmedin, la grande luna di Jerram.  Si tratta dell’opera della famosa artista di land-art australiana Amanda Parer che con i suoi giganti umanoidi luminosi si è imposta all’attenzione mondiale vincendo numerosi premi internazionali per grandi istallazioni e landscape.

Sempre Santa Maria in Cosmedin, dalle 00.00 alle 21.00, farà da cornice a Photon di Koros Design, installazione luminosa dall’ingegnosa struttura geometrica che ricorda una stella cadente disegnata da un bambino e atterrata magicamente sulla sponda del Tevere.

Festa di Roma – 1° Gennaio 7 del mattino

L’alba del nuovo anno avrà il suono di 100 chitarre.

Quelle dei coraggiosi musicisti che hanno risposto all’invito della PMCE – Parco della Musica Contemporanea Ensemble che, dalle 7 del mattino, al Giardino degli Aranci si esibiranno sulle musiche composte da Michele Tadini e sotto la direzione del Maestro Tonino Battista.

La mattina dell’1° gennaio sarà dedicata alle famiglie, ai bambini, agli anziani, in particolare a quelle categorie che non hanno passato la notte in bianco.

Nelle biblioteche Cornelia, Laurentina, Goffredo Mameli e Vaccheria Nardi dalle 10 alle 13 ci saranno momenti di spettacolo o intrattenimento realizzati in collaborazione con altre istituzioni culturali romane e artisti provenienti da 32 paesi del mondo che si esibiranno in letture, incontri, dimostrazioni, attività musicali (performance  e cori) danze, messe in scena, laboratori di danza e cucina, mostre, artigianato.

1° GENNAIO dalle 14.30

Dalle prime ore del pomeriggio del 1° gennaio la kermesse si sposterà tra piazza dell’Emporio e Lungotevere dei Pierleoni. 

Una festa all’insegna della poesia e dello stupore, dove danze in assenza di gravità e musiche dal vivo di ogni genere accompagneranno la passeggiata visionaria costellata da installazioni site specific, opere di videomapping e disegni di luce.

Il pomeriggio si aprirà con la grande parata di majorettes e marching band americane che gireranno tutto il percorso dalle 14.30 alle 15.15

Con la partecipazione di AMELIA EARHAWTS & CABIN KREWE, THE LAMBERT HIGH SCHOOL MARCHING BAND, THE SCHURR HIGH SCHOOL SPARTAN LEGION, THOUSAND OAKS BAND. In collaborazione con Destination Events.

Roma, Capodanno 01 01 2018
Festa di Roma
Nella foto: Ambrogio Sparagna e Opi
©Fondazione Musica per Roma / foto Musacchio – Ianniello – Pasqualini

Del lunghissimo menù di eventi noi ve ne diamo un piccolo assaggio. Il programma completo lo potete trovare su www.lafestadiroma.it.

Arcate – basamento colle Aventino, dalle 15.00 alle 21.00, ONNPEOPLE Flxer team e Ipologica. Entrando in questa installazione audio-video interattiva lo spettatore potrà plasmare la resa visiva delle immagini proiettate secondo le proprie sensazioni visive e uditive.

Santa Maria in Cosmedin, dalle 15.15 alle 16.30, ORCHESTRA SPONTANEA. Con i partecipanti della call Orchestra Popolare Italiana diretta dal Maestro Ambrogio Sparagna.

Ancora (15.15-15.30; 15.35-15.50; 16.20-16.35;16.40-16.45; 17.35-17.50; 17.55-18.10) FLASH MOB ORCHESTRA ALL’IMPROVVISO. Sei interventi a sorpresa, a cura del Teatro dell’Opera di Roma.

Gueule d’Ours

Dalle 16.40 alle 17.35 e dalle 18.30 alle 19.25, GUEULE D’OURS della compagnia francese Le Remue Ménage.  Una parata di grandi orsi luminosi e stravaganti danzatori.

Piazza Bocca della verità, dalle 15.15 alle 17.00, CAMMINO POPOLARE Virgilio Sieni.

Performance coreografica collettiva presentata dal maestro dalla danza internazionale Virgilio Sieni, che ha visto coinvolti anche i cittadini con un’apposita call, in una performance che raccoglierà piccoli gesti all’interno di una marcia partecipata da un pubblico di tutte le età che incontrerà, durante il suo tragitto, il concerto itinerante delle bande Fanfaroma, Titubanda e Fantomatic Orchestra della Scuola di Musica Popolare di Testaccio oltre al Coro dei bambini del Teatro dell’Opera.

Dalle 15.20 alle 15.50 e dalle 16.20 alle 16.35, CORO DI VOCI BIANCHE . I partecipanti della call Canta con noi si esibiranno con la Scuola di Canto corale del Teatro dell’Opera.

Les Commandos Percu

Dalle 15.55 alle 17.10 si alterneranno il GRUPPO VAZHIK di Danze popolari persiane a cura di Elnaz Yousefi  e MIZANGALA, Danza tradizionale africana a cura dell’Associazione Donne Panafricane nella Diaspora.

Ad intervalli (17.10-17.50; 18.25-18.55; 19.50-20.30), Les Commandos Percu sfileranno in Les Interventions Mobiles in una parata con percussioni mobili, fuoco e luci.

Via Petroselli, dalle 15.00 alle 21.00, CINEMALUNA.

In una suggestiva installazione a cupola, sarà proiettato un filmato realizzato da Virginia Eleuteri Serpieri e Gianluca Abbate, rielaborando immagini dello storico Archivio Istituto Luce – Cinecittà e della celebre “passeggiata lunare” trasmessa in diretta dalla Rai in occasione del primo allunaggio, utilizzando tecniche di animazione digitale e CGI (Computer Generated Image). Il progetto è realizzato da Fondazione Cinema per Roma in collaborazione con Casa del Cinema.

Infine, a Via di Ponte rotto, ancora tanta musica con l’ITALIAN JAZZ SWINGERS Scuola Popolare di musica di Testaccio (16.30-17.00; 17.30-18.00; 18.30-19.00;19.30-20.00) e  GIULIA SALSONE GROUP Scuola Popolare di musica di Testaccio (17.00-17.30; 18.00-18.30; 19.00-19.30; 20.00-21.00).

di Barbara Donzella

 

 

Teatro dell’Opera. “Il Lago dei Cigni” di Benjamin Pech e il suadente lato oscuro di Čajkovskij

 

 

 

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.