Torna l’onda del Gay Pride in Italia

5 giugno 2019 | commenti: Commenta per primo |

Sabato 8 giugno il Gay Pride 2019 a Roma.

Con il tradizionale Gay Pride arriva anche il momento dei dibattiti, delle critiche e delle chiacchiere, Tablet non entra nel merito perché in realtà tutti sappiamo più o meno cosa succede durante i festosi e colorati Gay Pride e soprattutto l’orgoglio appunto che si vuole dimostrare come senso di appartenenza.

Il Gay Pride quest’anno celebra ben 50 anni, tanto è il tempo passato dai moti dello Stonewall a New York, il 28 giugno del 1969, che sancirono il riconoscimento del movimento Lgbtq. E da quell’anno in tutto il mondo nel mese di giugno si svolgono le manifestazioni.

Let’s go party!

Oltre 10mila le persone attese nella Capitale per la sfilata con partenza alle 14:00 da piazza della Repubblica. Saranno 15 i carri allegorici che percorreranno via Einaudi, piazza dei Cinquecento, via Cavour, piazza dell’Esquilino, via Liberiana, piazza Santa Maria Maggiore, via Merulana, via Labicana, piazza del Colosseo e via dei Fori Imperiali fino a piazza Madonna di Loreto.

Dalle 13,30 alle 21,30 saranno quindi chiuse al traffico queste strade con relative modifiche della circolazione privata e delle linee ATAC.

Le date confermate dell’Onda Pride in Italia

Non solo perché l’Onda Pride 2019 continua per tutta l’estate, ad esempio il 15 a Torino e Genova, il 22 a Bologna e Napoli, il 29 a Bari, Catania e Palermo, il 6 luglio a Cagliari e Pisa, il 20 a Matera, il 27 a Rimini e Reggio Calabria, il 16 agosto a Gallipoli e tante altre date e città vanno via via ad aggiungersi al colorato orgoglio gay.

Domenica 30 giugno per i più fortunati, ci sarà il New York World Pride, in ricordo appunto dei moti di cui sui sopra!

di Martino del Volo

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

Immagine Pixabay in Creative Commons CC0.

 

Oltreverde, un aperitivo speciale nel trevigiano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.