Gelato di albicocche e amaretti

11 luglio 2018 | commenti: Commenta per primo |

Le albicocche maturate al sole sono qualcosa di sublime, dolci come il miele e cremose.

Per il gelato di albicocche e amaretti, se avete la fortuna di poter usufruire di un albero che ne produce o di un fruttivendolo di fiducia che vi garantisca un prodotto genuino, potete cimentarvi in questa delizia!

La nota croccante dell’amaretto è un elemento che ho inserito perché mi ricorda i gelati che ho mangiato negli States: è lì che ho imparato ad apprezzare il connubio di consistenze e di temperature che rende una coppa di gelato davvero qualcosa di speciale, facilmente replicabile con prodotti nostrani.

gelato-di-albicocche-e-amaretti

INGREDIENTI per il gelato di albicocche e amaretti

– Albicocche: 250 g (senza nocciolo)
– Zucchero: 100 g
– Panna fresca: 150 g
– latte fresco – 150 g

– amaretti q.b


PREPARAZIONE

  • Laviamo, snoccioliamo e tagliamo le albicocche a tocchetti.
  • Mettiamo lo zucchero in un pentolino insieme alla frutta e lasciamo sciogliere a fuoco basso per una decina di minuti, mescolando di tanto in tanto, in modo che la frutta perda un po’ della sua acqua. Il gelato ne beneficerà in cremosità.
  • Versiamo le albicocche caramellate in un bicchierone alto e aggiungiamo panna e latte.
  • Frulliamo per un paio di minuti fino a perfetta miscelazione degli ingredienti.
  • Riponiamo in frigorifero il composto e lasciamolo maturare per un’ora almeno.
  • Versiamo nella gelatiera per l’atto finale della mantecatura e dedichiamoci ad altro.

Il nostro gelato di albicocche sarà pronto in circa quaranta minuti. Se avete tempo, aspettate a servire il gelato. Riponetelo in freezer, in una vaschetta precedentemente raffreddata per almeno un’ora.

Al momento di porzionare il gelato sbriciolate sopra ogni coppetta 2 amaretti…sarà il tocco dello chef!

Preferite il forze yogurt?

Dimezzate le dosi di panna e utilizzate lo yogurt bianco per colmare la differenza. Vedrete che la cremosità resterà invariata pur ottenendo un gelato leggermente meno grasso. Grazie al profumo dello yogurt acquisterà quel guizzo in più!

Non avete la gelatiera?

…ma avete tempo e pazienza? Riponete il gelato a freddare nel freezer. Ogni 30 minuti (magari aiutatevi con un timer) mescolate delicatamente il composto e riponetelo di nuovo. Ripetete fino al momento di servirlo. Questo eviterà che si trasformi in un blocco unico!

Al prossimo peccato di gola!

Torte dal mondo – di Giorgia Conti

FB: La Rosa del Dessert

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.