Il 31 ottobre Giornata Nazionale del Trekking Urbano

30 ottobre 2019 | commenti: Commenta per primo |

Il turismo lento, il fenomeno del trekking urbano

L’acqua e la storia sono i temi principali della 16esima giornata nazionale del Trekking urbano che il 31 ottobre coinvolgerà 48 città, capoluoghi e non, tra cui Mantova, Napoli, Bologna Padova, Pavia, Grosseto, Ascoli Piceno, Rovigo, Pistoia, Macerata, Lucca, Trento, Siena, Tempio Pausania, Catania, Biella, Salerno, Perugia, Rieti, Fermo, Chieti e Ancona.

E così nasce il turismo lento, un modo nuovo e più sostenibile di visitare le città.

Nell’anno del turismo lento“, ha detto l’assessore al turismo del comune di Siena Albero Tirelli, “la giornata nazionale del trekking rappresenta l’opportunità di vivere le nostre città, patrimonio storico e artistico di inimitabile valore, in modo consapevole. In questo contesto siamo convinti che pensare al turismo lento sia una strategia di sviluppo dei nostri territori finalizzata alla tutela di luoghi, memorie e saperi del nostro Paese”.

Parola d’ordine: sostenibilità

Impegnarsi per vedere posti nuovi in modo sostenibile, che sia per una vacanza o solo per una gita fuori porta, con lunghe passeggiate a piedi ed estrema lentezza per fermarsi ad osservare davvero quello che ci circonda.

Il turismo lento è responsabile e sostenibile, attivo con mezzi alternativi, a ritmo lento per vivere, scoprire, assaporare, toccare, osservare ed emozionarsi davanti ad uno spettacolo della natura; portare sempre con sé, insieme al rispetto e all’apertura verso le idee altrui, la conoscenza dell’ambiente, della storia e delle tradizioni, alla cultura.

Trekking urbano vuole dire rendere ogni viaggio una scoperta, meravigliarsi di fronte ad una mostra d’arte o di fronte ad un tramonto meraviglioso.

Ogni viaggio è già dentro di noi

In fondo il turismo lento ci fa tornare ad essere un po’ bambini alla scoperta di un mondo che può essere fantastico se solo lo riusciamo a vedere con occhi nuovi.

Usciamo quindi dal circuito del turismo delle grandi capitali e facciamoci conquistare dalle città più piccole che sono capaci di offrire scorci bellissimi e di farci vivere delle esperienze che ci porteremo nel cuore tutta la vita.

Perchè per assaporare un viaggio non bisogna necessariamente andare lontano, l’importante è godersi l’avventura, anche a pochi chilometri da casa.

di Valeria Fraquelli

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

Immagini di Siena e Perugia da Pixabay in Creative Commons CC0

Forse potrebbe interessarti anche:

Gita fuori porta? 9 luoghi sconosciuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.