Gran Canyon. Parlano le immagini

10 gennaio 2018 | commenti: Commenta per primo |

La sublime vastità e imponenza di queste montagne.

Da contemplare

grand canyon 01web

Dopo la tappa folle di Las Vegas approdiamo nella natura più totale Grand Canyon. Prima di perderci nella vastità dei Canyon ci siamo fermati per una notte a Lake Powell.

Questo splendido lago si trova tra l’Arizona e lo Utah, per questo motivo mentre percorrevamo la strada in macchina abbiamo oltrepassato i confini di uno stato e l’altro più volte, avendo come conseguenza l’orario che cambiava in pochi chilometri.

Alcune informazione su Lake Powell:

É un lago artificiale costruito sul fiume Colorado

É lungo 300 km

In alcuni punti raggiunge i 170 metri di profondità.

Ha una superficie di 658 km

 

Siamo arrivati nel nostro albergo 4 ore dopo essere partiti da Las Vegas, abbiamo lasciato i bagagli nelle stanze. In questa vacanza abbiamo maggiormente caricato e scaricato le valigie dalla macchina.

Poco dopo siamo andati ad ammirare il lago e il fiume Colorado. Il panorama è senz’altro fantastico: una distesa azzurra che rifletteva il cielo. Il colore del lago dipendeva dalla giornata un po’ grigia ma gli dava un’atmosfera incantata, sembrava quasi di essere in un luogo senza tempo.

La sera abbiamo cenato nel ristorante dell’albergo mangiando anche molto bene.

Il giorno dopo siamo partiti alla volta del Grand Canyon.

Il tragitto in macchina serate stato abbastanza breve… o meglio: breve confronto agli altri. In un paio di ore siamo arrivati nel parco del Grand canyon.

Alcune informazioni sul Grand Canyon:

É un’immensa gola creata dal fiume Colorado

SI trova in Arizona.

é lungo 446 km

Ha una profondità massima di 1.857 metri.

L’azione erosiva del fiume che ha creato questo canyon ha portato alla luce oltre 2 miliardi della storia terrestre.

04web

Purtroppo non siamo stati graziati dal tempo. Niente sole e bel tempo, ma solo foschia e molto vento, questo non ci ha fermati dal girare il parco il più possibile.

Ci siamo recati nei diversi punti di belvedere più famosi: Plateau Point, Moran Point e Bright Angel trail.

Nonostante ci si trovi nello stesso parco è sorprendente il cambio di panorama a cui si assiste, ogni luogo è a sé, ha un paesaggio diverso e i colori cambiano lasciandoti basita. Sono sicura che   con un bel sole l’effetto sarebbe ancora un altro.

L’emozione che si prova però è assolutamente unica e ti toglie il fiato: ci si ritrova davanti all’immensità.

Un panorama di rocce secolari che sembra essere infinito, la vista si perde in lontananza, si finisce quasi per non credere ai propri occhi perché essi non riescono a posarsi su tutto quello che hanno davanti. Si potrebbe rimanere seduti a fissarlo per ore, catturando sempre scorci nuovi che non si sono notati pochi minuti prima.

Il passaggio da una città finta e interamente costruita dall’uomo, come Las Vegas, a un parco naturale con distese di rocce, montagne, vegetazione e quant’altro come il Grand Canyon tende a destabilizzare la mente.

Si respira storia e natura, ed è interessante riflettere sul fatto che un paese così sviluppato come l’America abbia infinti territori in cui la mano dell’uomo non è assolutamente arrivata.

In giro per il parco si incrociano anche diversi animali che si muovono indisturbati.

Ogni parola scritta è senz’altro inutile fatevi un’idea ammirando le foto e soprattutto inserite questa tappa nei vostri viaggi: è uno di quesi posti che una volta nella vita devono essere ammirati.

Alcuni consigli

Portate una felpa, in alcuni punti si sale di quota quindi potreste avere freddo, soprattutto se incontrate il vento che abbiamo trovato noi.

Portate fotocamere con obiettivi di ogni misura, si possono scorgere angoli da immortalare ovunque.

Fotografie e testo di Valentina Mele

 

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.