Il bassotto ( …viaggio nelle razze canine 3)

12 aprile 2017 | commenti: Commenta per primo |

Il bassotto!

bassotto 04Il bassotto. Ovvero ecco la rappresentazione vivente di quanto sia errato il pensiero: “è un cane di piccola taglia e quindi sarà un ottimo cane da compagnia…”

Per carità, chi ne possiede uno vi dirà che sono meravigliosi (e ha ragione), che instaurano con il proprietario un rapporto di amore infinito, che sono come le ciliegie… ne vorresti sempre di più…

Certo è tutto vero-verissimo…ma… non bisogna mai dimenticare da dove viene e per quale motivo è stato selezionato così com’è!

Non è che sono così bassi perché almeno stanno nelle borsette!

Che lavoro svolgono

bassotto-03Sono cani da caccia in tana, abilissimi a scovare piccole (?) prede e seguirle nelle loro tane. Le prede possono essere tassi, volpi, conigli o fagiani.

A parte conigli e fagiani, qualcuno ha presente di cosa siano capaci un tasso o una volpe quando si sentono braccati nella tana?

È come avere a che fare con un’Idra…

E quali caratteristiche serviranno mai per fronteggiare cotali “nemici”?

Un coraggio da leoni, una testardaggine inaudita nell’inseguire e nel non mollare la preda nemmeno se si stanno ricevendo graffi e morsi, una notevole intelligenza per elaborare immediatamente le situazioni. Oltre al fiuto…

Origini

bassotto-05Le zampe così corte hanno origine da una malattia, condrodisplasia (trasmissibile geneticamente), che porta a calcificare le cartilagini delle ossa lunghe prima del tempo impedendone così la crescita.

Questo ha permesso all’uomo di specializzare questi cani per la caccia in tana.

E sono selezionati per questo non da ieri, ci sono cani raffigurati nella tomba del Faraone Tutmosis (2000 a.C.) che ricordano la forma di questa razza. E in un manoscritto del Duecento c’è la descrizione di un cane da caccia che pare proprio essere il bassotto.

La storia recente ci porta in Germania dove questa razza prende il nome di Dachshund, cacciatore di tassi. Qui attraverso incroci con altre razze di tipo terrier, pinsher, spaniel, ect si ottengono le varietà a pelo duro e le taglie “nano” e Kanichen (ancora più nano).

Carattere

il bassotto 02Ecco, quando vi mettete in casa il bassotto, insieme alla sua dolcezza e al suo appassionato amore per voi, vi mettete in casa un cocciutissimo, amabile, indomito, giocoso, coraggiosissimo essere.

Per cui è molto importante che abbiate un minimo di conoscenza cinofila per impostare bene il vostro rapporto, oppure che vi affidiate all’aiuto di un esperto.

Il coraggio e la testardaggine associati ad una scarsa gestione, possono sfociare in problemi seri per il proprietario.

Perché un cane coraggioso, se considera una cosa come un problema non scappa… l’affronta. E se il problema è un altro cane di 60 chili o in generale gli estranei che a lui proprio non piacciono…ecco vi lascio immaginare

Diciamo anche che non sono cani da “rimorchio”. Non pensate di andare in giro e poter fermarvi ad ogni umano che con vocina stridula vuole riempire di coccole il vostro quadrupede, all’ennesima ve la morde o se vi va bene sarà indifferente, perché va bene gli umani di casa, ma glia altri devono esser ben educati per poterli carezzare…

Per chi è adatto

bassotto-01Per tutti…ma anche no.

Consideriamo che nella classificazione FCI (che raggruppa i cani per tipologie di lavoro e attitudini) i bassotti sono gli unici che hanno un gruppo a sé… e questo la dice lunga.

Certo non è un cane che può correre i cento metri ad ostacoli ma comunque ha bisogno di moto.

Si adatta a fare vita comoda da salotto ma se ogni tanto gli venisse offerta la possibilità di fiutare qualche traccia e di esprimere la sua natura, sarebbe veramente felice.

Non è un cane per chi vuole fare sport… a meno che lo sport in questione non sia la caccia (vera o simulata che sia).

Non è un cane per chi abita al settimo piano senza ascensore, e non ha nemmeno voglia di caricarselo in braccio (la colonna non può esser soggetta a troppe, continue pressioni).

Non è un cane da bambini, a meno che i bambini non siano cane-educati.

Al contrario se qualcuno avesse voglia di fare attività di ricerca e di fiuto, questo sarebbe il cane più felice del mondo.

Standard

Ci sono tre varietà, a seconda del tipo di pelo: a pelo raso (i più cocciuti); a pelo duro (un po’ meno cocciuti); a pelo lungo (un po’ meno-meno cocciuti).

E anche le taglie sono tre: Standard; Nano; Kanichen e sono in relazione non tanto all’altezza quanto alla misura del torace.

Per lo standard come sempre il sito ENCI è la miglior fonte.

di Rita Di Francesco

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata.

Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

Scopri il nostro viaggio nelle razze canine:

border-collie-02Border Collie

 

.

.

jack-russel-razze-canineIl nostro focus

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.