La scelta del centro estivo per i figli

15 maggio 2019 | commenti: Commenta per primo |

La scelta del centro estivo, quale va meglio per i vostri ragazzi?

Ogni anno quando le scuole stanno per finire sono tante le famiglie che si chiedono: come posso fare per intrattenere i miei figli mentre io sono al lavoro? Il centro estivo sarà la scelta migliore? Quale sarà il centro estivo più adatto alle esigenze mie e dei miei figli?

Queste ed altre domande sono tipiche quando è il momento di scegliere un centro estivo per i nostri figli. Esistono centri che propongono tante attività da fare per passare il tempo divertendosi ed imparando qualcosa di nuovo, per sviluppare la curiosità e la creatività in maniera naturale e per niente noiosa.

Decine di attività, come orientarsi?

centro estivo figliDidattica, creatività, inglese, musica, tecnologia, cucina, natura, avventura, animali, equitazione, vela, calcio, pallavolo, nuoto, tennis, basket, rugby ed altri sport sono tutte attività che coinvolgono i ragazzi, li fanno stare insieme e fare nuove esperienze e nello stesso tempo li fanno crescere ed impiegare bene il tempo che altrimenti sarebbe sprecato.

Per non lasciare i figli soli a casa o con una baby sitter i centri estivi sono quindi la cosa più giusta e più coinvolgente, senza contare che i ragazzi sono sorvegliati e quindi i genitori possono stare tranquilli.

Certo, scegliere un centro estivo tra tante proposte formative non è facile, ma sicuramente i figli hanno ognuno la propria inclinazione che ci aiuterà nella scelta. Infatti vedere per prima cosa qual è l’interesse dei ragazzi è fondamentale per fare la scelta migliore; solo così potremo essere sicuri che il centro estivo segue veramente le inclinazioni dei nostri figli ed è interessante e formativo.

Perchè iscrivere i figli ai centri estivi?

E ci sono tante buone ragioni per iscrivere il proprio figlio o la propria figlia ad un campo estivo: aiutano la socializzazione e fanno conoscere nuovi amici, fanno sentire più autonomi e liberi, fanno fare sana attività fisica all’aria aperta, fanno scoprire la manualità, offrono la migliore occasione per staccare gli occhi da cellulari e social network, fanno fare nuove ed entusiasmanti esperienze, aiutano a superare la timidezza e c’è più tempo a disposizione.

A volte iniziare può essere difficoltoso ma una volta conosciuto l’ambiente di certo i ragazzi non vorranno più andare via, le esperienze nuove da fare sono tante e ci sono tante cose da scoprire, tutto è pensato per coinvolgere ed imparare cose nuove divertendosi. Quindi non abbiate paura e scegliete per i vostri figli il campo estivo che più gli aggrada, vedrete che non sbaglierete.

di Valeria Fraquelli

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione del testo, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

Yoga della risata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.