Le Spheres di Amazon: l’ufficio nella natura ma in città

28 febbraio 2018 | commenti: Commenta per primo |

Con Spheres, Amazon punta all’innovazione anche dalle basi, facendo della sua sede a Seattle un ufficio “immerso nella natura”

Un ufficio immerso nel verde è stata l’ultima idea di Amazon, che ha pensato di portare la natura in città.

A Seattle, nello stato di Washington, la compagnia di Jeff Bezos ha inaugurato Spheres, una costruzione a sfere che sicuramente possiamo definire essere un progetto architettonico ambizioso.

amazon-spheres

Ufficio a cielo aperto…o quasi

Nelle Spheres – tre, per l’esattezza – è ospitato un enorme giardino botanico con più di 40mila varietà di piante, provenienti da trenta diversi Paesi del mondo. Piante perfettamente calate in un habitat climatico realizzato su misura. Siamo almeno a 22° C, con un tasso di umidità del 60%, un clima che va a vantaggio delle piante ma che risulta gradevole anche per gli ospiti delle sfere.

Sfere realizzate in acciaio ma soprattutto in vetro – nessun muro, nessuna parete chiusa, la luce del sole filtra liberamente – che possono ospitare fino a 800 persone. Quella più grande è la centrale, alta 27m e con un diametro di 40m. La forma geometrica di cui stiamo parlando è quella del esacontaedro pentagonale, una costruzione basata su diversi pentagoni irregolari, uno dei diversi solidi descritti nel 1865 dal matematico belga Eugène Charles Catalan. E proprio dal matematico la forma delle Spheres prende il nome: Catalany Spheres.

inside

 

Le Serre di Amazon

Più che di sfere possiamo parlare di serre. In alcuni ambienti delle Sfere ci sono temperature diverse che consentono la coabitazione di specie botaniche differenti. Il sistema di ventilazione interno, regolato da un computer, rende l’esperienza della visita alle sfere ancora più piacevole. Ciò permette ai tre ambienti comunicanti di avere un giusto ricambio d’aria. Sono state installate ben 80 lampade artificiali, gestite, come il sistema di ventilazione, attraverso un computer che favorisce il clima mite. Se durante il giorno la temperatura non arriva a superare i 22° C e l’umidità viene mantenuta bassa, di notte il ciclo si inverte.

Riunione di lavoro? sì, sotto un albero

Spheres però, è una costruzione che è stata pensata anche e soprattutto come ambiente di lavoro. L’idea di Amazon è stata quella di creare un habitat non tanto per le piante quanto per i lavoratori della propria azienda. Le sfere possono essere usate per riunioni, conferenze e sono coperte da segnale Wi-Fi. Ci sono salette appositamente create per questi meeting o incontri di lavoro sospese sotto alberi alti 12 metri. Ci sono panchine, sentieri, cascate. Le piante non sono solo al suolo ma anche a diverse altezze, sulle pareti di vetro.

nbbj-spheres

Per la realizzazione delle Spheres ci sono voluti 7 anni e un investimento di circa 3,7 miliardi di dollari. Il progetto è opera dello studio di architetti NBBJ, che hanno voluto dare forma alla visione di Bezos e company. Oltre ad essere una costruzione del tutto fuori dal comune per un posto di lavoro. Oltretutto calata in un contesto urbano, le Spheres saranno anche aperte al pubblico, con opportunità educative attraverso tour e collaborazioni con scuole e università.

Una mossa strategica, questa della compagnia di Bezos, per spostare l’attenzione dalle ultime polemiche in merito alle precarie e malsane condizioni di lavoro dei suoi dipendenti?

arck-sph

Oppure questo è solo l’anticipazione di un impegno reale verso un miglioramento in tal senso?

a cura di Simona Gitto

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.