Merluzzo cocco e lime

20 febbraio 2020 | commenti: Commenta per primo |

Merluzzo cocco e lime. Un modo diverso per gustare uno dei pesci più comuni della nostra cucina

 

Amo la cucina orientale: i loro intingoli, agrodolci o piccanti mi hanno sempre attratta, purché sappia cosa sto mangiando, è una condizione su cui non transigo. Se devo assaggiare del coccodrillo lo faccio scientemente … e non mi dite che è come il pollo !!

Così, visto che in questo periodo di dolci non se ne parla (sono a dieta ………:(), ho deciso di arrangiarmi con gli ingredienti che posso usare e riversare la mia ormai nota golosità in qualcosa di soddisfacente seppur salato.

Così, per non fare nuovamente il merluzzo al vapore con olio e limone, mi sono ingegnata in una ricetta dal sapore esotico presa dal mio nuovo blog confessionidiunagolosa.blogspot.com

che vi invito a visitare e commentare 😉

Ingredienti per 3 porzioni abbondanti di merluzzo cocco e lime

600 g merluzzo decongelato (filetti)

400 ml di latte di cocco light )Lidl)

300 g zucchine

300 g peperoni verdi

curry verde in pasta (un cucchiaino)

un lime

50 g cipolla bianca

20 g olio evo

Per porzione: grassi 26 – carboidrati 9 – proteine 40

Ho trovato al supermercato un latte di cocco light, quindi con meno grassi rispetto a quello tradizionale e ci ho messo a marinare i filetti di merluzzi decongelati. Per dare un tono alla ricetta mi sono aiutata con del curry verde in pasta (regalo della mi amica Claudia dalla Thailandia ma ora facilmente reperibile al supermercato o nei negozi etnici), fettine di lime e via lì a sguazzare per un’oretta.

Nel frattempo ho mondato le verdire tagliandole a dadini e a striscione (liberi di scegliere la forma che preferite).

Metto la cipolla in padella con un pò di olio evo e faccio soffriggere leggermente, aggiungo le altre verdure e infine il merluzzo a dadini (o se preferite a filetti). Appena si è leggermente rosolato, verso il latte di cocco della macinatura e lascio cuocere per circa altri 10 minuti.

Chi non ha restrizioni di carboidrati può associare un pò di riso basmati integrale. Io rischio la ‘scomunica’ dalla mia nutrizionista quindi ho optato per un ‘riso’ zero carb che ho preso in farmacia e che mi è costato quanto un tartufo pregiato.

 

Seguite anche la videoricetta

a cura di Giorgia Conti – blogger

Allenarsi in cucina

 

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

Condividi con i tuoi amici:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.