Mezze Maniche al Ragù Bianco di Cinghiale, Zucchine e Pecorino

7 marzo 2018 | commenti: Commenta per primo |

Un primo piatto gustoso di fine stagione

 mezze-maniche-web

Mezze maniche con un ragù di grande soddisfazione, con poco olio, perchè c’è il guanciale, tanti aromi e una cottura veloce. Ottimo anche bianco, senza l’aggiunta del concentarto di pomodoro.

Le zucchine fritte, che completano il piatto, regalano un tocco fresco e croccante.

 

Cosa ci serve per quattro persone

400 g di mezze maniche

600 g di carne macinata di cinghiale

un litro di brodovegetale o di carne

100 g di guanciale

quattro zucchine

due cucchiai di triplo concentrato

80 g di pecorino romano grattugiato

uno spicchio d’aglio

50 ml di vino bianco secco

un mazzetto di salvia e rosmarino freschi

150 ml di olio extravergine di oliva

olio per friggere – le zucchine

200 g di farina di riso

15 g di sale

5 g di pepe nero

 

Mettiamoci al lavoro

Tritate a coltello il guanciale e l’aglio con un pò di salvia e rosmarino. Mettete il battuto in una casseruola con unpò di olio extravergine e fatelo soffriggere a fuoco lento.

Non appena il profumo sarà intenso, unite la carne e rosolatela uniformamente sgranandola con un cucchiaio di legno. Sfumate con il vino bianco, aggiungete il triplo concentrato e bagnate con due mestoli di brodo.Ultimate la cottura a fuoco lentto per dieci minuti aggiustando di sale e pepando.

Portate a ebollizione abbondante acqua salata. Nel frattempo tagliate le zucchine a rondelle sottili, passatele leggermente nella farina di riso e friggetele in abbondante olio da frittura.

Lessate la pasta, scolate al dente e saltatela in casseruola con il ragù.

Servite completando con una abbondante spolverizzata di pecorino romano e con le zucchine.

 

Ricetta dello Chef Davide Sagliocco

ti possono interessare anche altre ricette

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.