Oasi Lipu di Casacalenda

1 maggio 2019 | commenti: 1 |

Alla scoperta dell’Oasi Lipu Casacalenda (CB)

 

La primavera regala da giorni splendidi colori e profumi, dall’Africa sono giunti numerosi gli uccelli migratori e nei boschi fervono i preparativi per le nidificazioni.

Quale  periodo migliore per fare una bella escursione in una splendida oasi naturalistica della LIPU? Spesso le perle più belle sono quelle meno conosciute, non comprese all’interno dei classici circuiti turistici, ma proprio per questo ancora più piacevoli da scoprire e con atmosfere che ci riportano indietro nel tempo.

Lo scrigno di biodiversità che voglio farvi conoscere questo mese, è, peraltro, un’oasi a cui teniamo davvero molto, trattandosi di un’area protetta gemellata con il nostro Centro Habitat Mediterraneo Lipu di Ostia ed insieme alla quale presto proporremo interessanti iniziative, finalizzate alla reciproca valorizzazione dei territori interessati.

Parliamo della bellissima oasi LIPU di Casacalenda, sita in provincia di Campobasso, inaugurata ufficialmente nel 1994 come prima oasi naturalistica del Molise.

Vasta circa 145 ettari, rappresenta il primo esempio di collaborazione diretta fra un comune molisano e la LIPU in materia di gestione di un’area protetta.

Per la sua gestione, infatti, l’oasi si avvale di una convenzione con il Comune di Casacalenda, amministrazione locale che ha fortemente voluto realizzare un’area protetta all’interno del Bosco Casale, uno splendido querceto misto posto sulle colline dei Monti Frentani a circa 800 metri d’altitudine.

Responsabile dell’Oasi è Carlo Meo, uno dei fondatori della LIPU di Ostia, al quale fu affidata la progettazione dell’Oasi già dal 1990 ed a cui sono legato da importanti ricordi relativi al mio ingresso in Lipu, avvenuto nel 1983, ad appena 9 anni.

I visitatori lungo i suggestivi sentieri-natura dell’Oasi, possono  ammirare un esempio diverso di gestione dei boschi, che pone al centro non più lo sfruttamento scriteriato del legname, ma la conservazione della grande massa di biodiversità, che un’area naturale del genere può offrire.

 

L’azione di tutela ha, inoltre, favorito la presenza di numerose specie animali rare o poco diffuse come il Gatto selvatico, il Lupo appenninico, la Salamandrina di Savi, la Testuggine palustre europea, la farfalla Cassandra e il Falco pecchiaiolo, che nidifica ogni anno nelle aree più tranquille del bosco.

L’Oasi, inoltre, è un rifugio privilegiato per tante coloratissime farfalle, che ne invadono i sentieri durante la tarda primavera, rappresentando un vero paradiso per appassionati di natura di tutte le età!

 

Fra le piante fiorite si possono incontrare il candido Narciso dei poeti , l’Anemone degli Appennini, la Scilla, i Crochi e ben 16 specie di orchidee spontanee. Sono state contate 35 specie diverse di alberi, tutte decidue e tipiche delle aree collinari.

 

 

Tutti gli anni viene proposto alle scuole della regione un programma di educazione ambientale che prevede giochi didattici, incontri ed attività pratiche presso la Ludoteca del Bosco e il museo naturalistico inaugurato tre anni fa (peraltro con illustrazioni di un altro cittadino del X Municipio, il bravissimo Alessandro Trincia).

Non mancano inoltre iniziative destinate alle persone svantaggiate con la creazione  di apposite borse lavoro ed attività di volontariato e di inserimento lavorativo.

Per i visitatori l’Oasi LIPU organizza un interessante calendario con appuntamenti mensili (Eventi Natura) dedicati alle diverse espressioni della natura, dai canti degli uccelli alle fioriture, dal birdwatching alle giornate dedicate alle farfalle.

A Casacalenda è inoltre possibile visitare un affascinante centro storico (la Terravecchia), con panoramiche vedute sulla valle del torrente Cigno e il sito archeologico del castello di Gerione, presso il quale sostò Annibale con le sue truppe, poco prima della battaglia di Canne. Presso il Municipio da non perdere la visita di due musei, mentre in paese è possibile degustare prodotti tipici e biologici di alta qualità, magari prenotando un pranzo presso gli agriturismi del posto.

Ora non resta che partire alla scoperta di Casacalenda, un luogo incontaminato ricco di storia e natura, ideale per trascorrere un week end lontano dallo stress della vita quotidiana.

 

N.B. L’oasi è aperta dal giovedì alla domenica, dalle 10 alle 15.

Per informazioni: Carlo Meo  cell. 347-6255345    oasi.casacalenda@lipu.it

Facebook: Oasi LIPU Casacalenda.

di Alessandro Polinori (Responsabile CHM Lipu Ostia – Consigliere Nazionale Lipu)

(si ringrazia Carlo Meo per le foto e la collaborazione nella stesura del testo)

 

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.