Ospedale G.B. Grassi

28 novembre 2018 | commenti: Commenta per primo |

Miglioramenti in vista per l’ Ospedale G.B. Grassi di Ostia

Un premio regionale di 56 milioni di euro all’Ospedale G.B. Grassi meritevole di essersi distinto nell’efficacia del reparto di Emodinamica, per la campagna di prevenzione del tumore alla bocca e per il funzionamento dello sportello rosa contro la violenza sulle donne.

Il Direttore generale della Asl Roma 3 Vitaliano De Salazar lo ha annunciato durante una riunione dello scorso 22 novembre presso il Rotary Club di Ostia. Il DG ha tenuto a sottolineare che questi fondi non saranno destinati per l’aumento di posti letto. Piuttosto saranno destinati a “la realizzazione di un’ala destinata agli ambulatori per poter ricavare più spazio per le esigenze operative e funzionali della struttura originaria”.

Per quanto riguarda il tumore alla bocca si sta potenziando la campagna di prevenzione attraverso il potenziamento di un protocollo di intesa con l’IFO e con il Policlinico Umberto I per estendere i servizi di diagnosi e cura oncologica.

Un nuovo protocollo sarà varato anche per quanto riguarda lo sportello rosa, non solo per il suo mantenimento ma anche per avviare una campagna di sensibilizzazione all0interno delle scuole.

E’ inoltre pronta una implementazione della Telemedicina, una innovazione a livello regionale.

Il riconoscimento come miglior struttura regionale ospedaliera in grado di rispondere in tempi bravissimi agli attacchi di ictus, inorgoglisce particolarmente il dirigente del Dipartimento delle Emergenze, dott. Giulio Maria Ricciuto. Si sta lavorando affinché il  reparto di Emodinamica sia aperto H24. Ciò significa che un paziente colpito da ictus o da infarto anche a notte fonda non deve pù affrontare il viaggio di trasferimento in strutture romane.

Dall’inizio di questo anno sono stati salvati dall’ictus 24 pazienti e 18 con le tecniche dell’emodinamica in caso di infarto.

a cura della redazione

 

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.