Rosy Abate 2

23 ottobre 2019 | commenti: Commenta per primo |

Rosy Abate 2: fiore all’occhiello di Mediaset

 

“Rosy Abate 2 “, la serie finita l 11 Ottobre 2019 si conferma come una delle serie più seguite e amate dai telespettatori di Mediaset, facendo registrare un boom di ascolti.

La storia era iniziata già dieci anni fa con le puntate di “Squadra Antimafia”. All’epoca Giulia Michelini assoluta protagonista, interpretava una giovane ma già avvincente Rosy Abate. Il personaggio è figlia di una famiglia mafiosa,  appunto gli “Abate”, che diviene con il tempo la temuta e rispettabile “Regina di Palermo”.

Giulia Michelini ha interpretato negli anni diverse sfaccettature del personaggio. Da una Rosy innocente inconsapevole di avere genitori e fratelli mafiosi, a collaboratrice della giustizia, ad amante di poliziotti che le davano la caccia, a suora ritirata in un convento. Ma il fulcro su cui poi verterà tutta la serie di “Rosy Abate”,  è sulla Rosy diventata mamma che farà di tutto per proteggere il figlio. Ciò fino a quando, in una puntata di una delle tante serie di “Squadra Antimafia”, la Regina di Palermo crederà di aver perso il figlio di soli 5 anni ucciso in seguito a un rapimento.

Nella prima serie di Rosy Abate invece, si scoprirà che il figlio è ancora vivo ed ha 11 anni e che è stato adottato da un’altra famiglia, che in seguito si scoprirà mafiosa e imparentata alla stessa Rosy.

Giulia Michelin nella parte di Rosy Abate

Pur di riprendersi il figlio, la protagonista, nonostante avesse cercato di cambiare nome in “Claudia” e di cambiar vita iniziando da capo con una falsa identità, si macchierà di tantissimi reati. Solo alla fine della serie Leonardo ancora bambino, scoprirà di essere figlio di Rosy.

La seconda stagione si apre con Rosy che esce da galera dopo aver scontato sei anni di carcere, e che convinta di ritrovare il bambino di 11 anni che aveva lasciato scoprirà invece un’ amara verità. Dovrà farà i conti con un ragazzo cresciuto, adolescente e pieno di problematiche.

Leonardo Abbate nella seconda serie è arrabbiato con la mamma e non riuscirà infatti da subito ad avere un bel rapporto con lei. Oltretutto il giovane, negli anni passati da solo, aveva preso l’abitudine di drogarsi e di frequentare cattive compagnie.

La serie si è sviluppata in 5 puntate. Vediamo Rosy ritrovare il figlio, insieme al quale alla fine affronterà e farà arrestare il temibile boss di Napoli, Antonio Costello.

L’ultima puntata finisce con Leonardo Abbate che sposa Nina Costello, la figlia del suo acerrimo nemico dalla quale aspetta un figlio.

Questa serie ha avuto un crescendo di ascolti, che nella puntata conclusiva della seconda stagione ha raggiunto il 18,50% di share e 3.757.000 spettatori. Giancarlo Scheri, direttore di Canale 5 ha commentato: “‘Rosy Abate’ ha regalato a Canale 5 numeri record: una serie-culto, diventata un vero e proprio caso sui social”.

Orlandi Oriana

 

 

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.