Stagione balneare a Ostia

5 giugno 2019 | commenti: Commenta per primo |

Parte finalmente la nuova stagione balneare con il bel tempo

 

Solo tre settimane fa la stagione balneare a Ostia sembrava compromessa a causa di una violenta mareggiata. La stagione che si sarebbe dovuta aprire il 1 maggio, ma è stata inevitabilmente rimandata e non è riuscita ancora  decollare.

A metà maggio il forte vento delle ultime  ha creato nuovi e seri danni al litorale danneggiando le cabine di vari stabilimenti balneari.

Ad essere colpiti maggiormente sono stati gli stabilimenti: Nuova Pineta e Pinetina, Kursaal e Cotral. Una brutta sorpresa per gli operatori balneari che, pochi giorni dopo l’avvio ufficiale della stagione balneare, non si aspettavano una seconda burrasca di tale portata dal sapore invernale.

Il rappresentante del SIB, Sindacato Italiano Balneari, appartenente a Confcommercio, Franco Petrini, ha dichiarato alla stampa lamenta i danni e i disagi di alcune attività appena aperte come il bar, il ristorante oltre che le cabine. Idem per il Presidente della Fiba (Federazione Italiana Balneari), Ruggero Barbadoro che lamenta i risultati del ripascimento della spiaggia. La sabbia che si mette il mare se la riprende. Inutili gli sforzi se non ci sarà la posa definitiva dei frangiflutti a tutela e protezione della costa.

Tutta la costa del Lido è danneggiata e verte una situazione al limite del sostenibili. Le cause sono diverse, tra cui il Fiume Tevere che non riesce a trasportare e quindi ad apportare i metri cubi di sabbia che riusciva fino a qualche anno fa. Oltre ovviamente al maltempo e alle mareggiate.

Si pensi che nel 1979, 40 anni fa, uno stabilimento balneare a Ostia poteva contare circa 1270 ombrelloni. La scorsa estate ne sono stati contati circa 200. Per quest’anno le previsioni sono al ribasso.

La forte mareggiata che ha colpito Fregene, Roma, 17 gennaio 2018. ANSA/ DARIO NOTTOLA

L’estate pertanto si prospetta difficile in attesa dei fondi della Regione Lazio e degli interventi promessi.

Il caldo di questi giorni sta rianimando le speranze che la stagione non abbia intoppi e che il tempo sia abbastanza stabile per richiamare la cittadinanza romana sulle coste tanto amate del litorale romano.

Oriana Orlandi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.