La Starward Industries punta su Stanislaw Lem

11 dicembre 2019 | commenti: Commenta per primo |
Condividi con i tuoi amici:

Stanislaw Lem, lo scrittore visionario

Stanislaw Lem è stato definito più un futurologo che è uno scrittore, ma di fatto è uno scrittore di fama mondiale, che ha firmato tra i libri più importanti usciti nell’ultimo secolo riguardanti la science fiction.

Polacco, nato nel 1921 a Lviv, ora Ucraina, ma al tempo parte della Polonia, e morto nel 2006, ha venduto più di 45 milioni di copie dei suoi libri e molte di questi sono diventati sceneggiature importanti per film.

Uno su tutti “Solaris”, film che nel 2002 vede niente poco di meno, che James Cameron prenderne in mano le redini e creare un film con George Clooney.

Nonostante questi due nomi, il film non fu un grande successo né di pubblico, né di critica, ma contribuirono ancora di più a rendere Stanislaw Lem popolare nel Mondo.

Ora, per la prima volta, la storia di Lem finisce in un gioco.

È notizia di non tanto tempo fa che una nuova Società di Giochi, la Starward Industries, abbia preso ispirazione da un suo libro, “The Invincibile”, per un gioco che dovrebbe vedere la luce all’inizio del 2021 e che prevede di vendere sul milione di copie.

Un team di esperti del settore, gente che ha fatto parte di precedenti esperienze nel settore dei Giochi dall’inizio degli anni 2000, si è riunita in un ufficio/studio a Cracovia e sta cercando di portare avanti un progetto ambizioso e coraggioso.

Nel Mondo dei Giochi di Ruolo c’è mota trepidazione e una piccola ricerca su Google vi porta immediatamente a decine di forum dove si discute del nuovo videogioco ancora prima che questo esca.

Ovviamente non è un mondo facile, fare un video gioco di questa portata è come fare un film o un disco.

Tutto è delicato, molte informazioni sono segrete e servono soldi.

Investimenti e scommesse di chi possa credere al progetto, scommettere su una cosa che potrebbe anche rivelarsi un buco nell’acqua.

Ecco perché’, appena entrate nel sito della Compagnia, trovate l’unica foto disponibile di anteprima del gioco, ma anche una serie di riferimenti per chi vuole partecipare monetariamente a questo progetto.

Insomma, se questo è il vostro Mondo (quello dei videogiochi) ed avete alcuni soldi da investire e dopo uno sguardo al loro sito, credete al progetto, datevi da fare, le azioni in vendita stanno andando a ruba.

di Massimo Usai

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

Forse potrebbe interessarti anche:

Il Trono di Spade: finita la serie tv del momento

 

Condividi con i tuoi amici:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.