Talento e passione

10 ottobre 2018 | commenti: Commenta per primo |

Talento e passione, i due ingredienti per una vita felice

Chi sa cosa è veramente il talento? Cinque persone ne darebbero definizioni diverse.

Capacità eccezionale? Dote? Inclinazione? Roba per comuni mortali o soltanto per pochi baciati dalla fortuna? E poi, dove lo possiamo trovare?

Si dice che la mano dominante, quella con cui si scrive, rappresenti la personalità adulta, l’Io che si è sviluppato. Il talento starebbe nell’altra, che rappresenta ciò che si era da bambino, il mondo del possibile, quello che avremmo voluto o potuto essere e non siamo stati. Un talento che molto spesso è inespresso. Una strada percorsa da bambini e poi dimenticata, abbandonata per inseguire ciò era più giusto, più spendibile sul mercato, più accettabile. Per chi?

creativita-1

E oggi per chi facciamo ciò che facciamo, per noi o per gli altri? Quanto è davvero importante per noi? Cosa ci piacerebbe veramente fare?

Riflettiamo. A cosa non riusciamo a rinunciare appena abbiamo un momento di tempo libero? Disegnare, cucinare, fotografare, andare a pesca, mettere in ordine..? Bene, il talento si nasconde proprio qui, tra le cose che facciamo spinti dal piacere e da un bisogno interiore.

Basterebbe analizzare con un po’ di attenzione il meccanismo che ci induce a farle e il modo in cui le facciamo per capire meglio cosa vogliamo dalla vita. Non sto dicendo che se abbiamo la passione del disegno diventeremo tutti illustratori. Ma che il modo in cui noi esercitiamo quell’attività ci può dare informazioni su un nostro particolare talento.

Conoscerlo ci permetterebbe di utilizzarlo proficuamente anche nel lavoro che già esercitiamo e di ritagliarci un ruolo più adatto a noi.

Risultato: più divertimento, meno fatica e maggiore apprezzamento da parte dei colleghi. Ma come individuare il proprio talento? Per prima cosa guardiamoci intorno e cerchiamo di trovare le sue tracce: disegni, manicaretti, fotografie, oggetti riparati, una casa ordinata fino all’ossessione (a proposito sapete che tante persone sono riuscite a trasformare in oro le loro ossessioni?).

Poi andiamo alla ricerca della nostra fiamma interiore, cerchiamo di capire per cosa arde e, se si sta smorzando, rinfocoliamola. Cosa provate quando rimirate i prodotti del vostro hobby preferito? Se sentite le farfalle nello stomaco come quando siete innamorati e avete l’impulso di lasciar perdere tutto e tornare a dedicarvi a quella attività, siete sulla buona strada.

talento e passione

Il poeta Rilke così scriveva ad un aspirante scrittore:

Lei domanda se i suoi versi siano buoni. Lo domanda a me. Prima lo ha domandato ad altri. Li invia alle riviste. Li confronta con altre poesie, e si allarma se certe redazioni rifiutano le sue prove. Ora, poiché mi ha autorizzato a consigliarla, le chiedo di rinunciare a tutto questo. Lei guarda all’esterno, ed è appunto questo che ora non dovrebbe fare. Nessuno può darle consiglio o aiuto, nessuno.

Non v’è che un mezzo. Guardi dentro di sé. Si interroghi sul motivo che le intima di scrivere; verifichi se esso protenda le radici nel punto più profondo del suo cuore….. Frughi dentro di sé alla ricerca di una profonda risposta. E se sarà di assenso, se lei potrà affrontare con un forte e semplice «io devo» questa grave domanda, allora costruisca la sua vita secondo questa necessità. La sua vita, fin dentro la sua ora più indifferente e misera, deve farsi insegna e testimone di questa urgenza.

di Sibiling

siblingcoach@gmail.com

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.