Troppo caldo per correre? Seguite i nostri consigli

11 luglio 2018 | commenti: Commenta per primo |

Troppo caldo per correre? Forse. Ma…

troppo caldo per correre-2Troppo caldo per correre? Sicuri non sia un’altra scusa per non andare al mare o rimanere sdraiati sul divano col condizionatore acceso?

Ni, sicuramente fa caldo, chi siamo noi per negarlo, ma è anche vero che non è mai troppo caldo per correre se si usano gli accorgimenti giusti.

Già lo scorso anno, vi abbiamo elargito i primi 7 consigli per l’estate del runner, quindi considerate pure le prossime 5 dritte come il completamento del vostro manuale perfetto per correre anche d’estate!

Cerca il terreno giusto

Non sottovalutate l’importanza di un terreno regolare nei vostri allenamenti. Ricordate infatti che la maggior parte dei vostri chilometri li percorrete nelle vostre corse di routine e se nelle gare non potete naturalmente scegliere il percorso, cercate nel quotidiano gli itinerari che sposino le temperature più alte di questo periodo. Ovvero soprattutto evitare l’asfalto di manto stradale e marciapiedi, che possono diventare roventi e non perdoneranno le vostre corse.

Il magico gel

Non stiamo parlando di pomate nè per i muscoli nè per i capelli, ma del magico liquido congelato acquistabile in farmacia ma anche nei supermercati, solitamente sotto forma di gel blu congelabile. Gli ice pack (o gel pack) si trovano in diverse forme che possono adattarsi ergonomicamente a seconda dell’uso che volete farne. Alcuni necessitano di essere tenuti prima nel congelatore, altri funzionano già a contatto, dipende dalla componente chimica ci dicono, insomma qui siamo in una rubrica di corridori non di scienziati!

Ci basta sapere che la magia funziona e portarne uno sotto al cappellino, intorno ai polsi, o semplicemente tenendolo in mano o anche nella sacchetta per utilizzarlo al momento critico anche solo strofinandolo sul viso e sulle labbra, è un ottimo rimedio alla calura.

Ahinoi, la soluzione indoor

troppo-caldo-per-correre-3Lo sappiamo che siete spiriti ribelli, che la corsa è sinonimo di libertà e non volete restare chiusi in quattro mura, ma l’aria fresca è una bella tentazione e pensiamo che la soluzione indoor, almeno per il periodo estivo, sia un compromesso sopportabile. Alla parola ‘palestra’ rabbrividite? Alla combo ‘tapis’ e ‘roulant’ provate ribrezzo? Forza, c’è di peggio, pensate all’umidità che non vi permette di respirare, al sole in testa che vi farà venire un capogiro, al sudore che vi appanna gli occhiali da sole…

Ahinoi 2, un’altra soluzione indoor

troppo caldo per correre 1Vi stiamo facendo arrabbiare, ma stiamo cercando di organizzarvi alternative e difese pratiche, comprendiamo il vostro punto di vista, ma ragazzi, fuori ci saranno 40 gradi all’ombra!

Ed allora, piscina, già, la noiosa vasca che solitamente consideriamo la tomba della spensieratezza, noi che amiamo correre lontano e lontano e lontano… Vi consigliamo naturalmente di non farvi attrarre dagli abbonamenti, lo sappiamo che il runner non dura molto in piscina, meglio spendere qualche euro in più per le singole entrate, in fondo si tratta di poche settimane.

Prendete in considerazione anche la corsa in acqua, quella che purtroppo qualcuno conoscerà bene per il recupero di qualche infortunio. Proprio lì, dove l’acqua è più bassa, potete combattere l’acqua, magari con delle calzature che non vi procureranno fastidi.

L’importanza delle scarpe

Sempre in tema di ‘piedi’ non poteva mancare il nostro ultimo consiglio relativo alle preziosissime scarpe. Che corriate da un mese o da una vita, sapete benissimo l’importanza di quello che indossate e con il caldo diventa ancora più fondamentale la scelta delle calzature.

Oltre a percorrere i terreni adatti dobbiamo infatti aiutare i nostri piedi contro tagli, abrasioni e naturalmente le odiate vesciche. Scarpe sempre adatte quindi, nè troppo strette nè troppo larghe, preferendo naturalmente i modelli estivi con tessuti a trama leggera- Infine non sottovalutate l’importanza dei calzini, tecnici e assolutamente traspiranti.

Dopo i 7 consigli dell’estate scorsa, altre 5 informazioni utili da mettere nel vostro know-how per un totale di 12 scuse in meno per allenarvi!

A tal proposito, avete già scelto le corse a cui partecipare? Ecco il vostro calendario!

di Lorenzo Sigillò

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

Le immagini Pixabay  appaiono in Creative Commons CC0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.