Ufficio ecofriendly

23 giugno 2020 | commenti: Commenta per primo |
Condividi con i tuoi amici:

L’ufficio ecofriendly

Contrariamente a quanto si pensa l’inquinamento non è solo all’esterno, ma è presente tutti i giorni anche in ufficio, ovvero l’inquinamento indoor cioè da interni.

Ci sono tantissimi fattori inquinanti in ufficio: in primis l’aria che può avere un eccesso di anidride carbonica che può portare una sensazione di sonnolenza e malessere, un altro fattore può essere l’utilizzo di oggetti tecnologici e in particolare le stampanti che emettono particelle nocive riempendo l’aria di sostanze tossiche e anche l’utilizzo di pc e cellulari.

Il tema dell’inquinamento è veramente molto importante e tutti noi dovremmo adottare dei comportamenti al fine di ridurlo il più possibile sia all’esterno che negli spazi interni, in ufficio o a casa.

Per sostenere l’ambiente quello che potremmo fare in ufficio è prendere l’abitudine di avere alcuni comportamenti come:

  1. Evitare di utilizzare troppa carta e prediligere la carta riciclata;
  2. quando usiamo la stampante se è possibile utilizzare il foglio davanti e dietro, e non prendere un secondo foglio di carta
  3. Ridurre gli sprechi d’acqua utilizzando i rompigetti , da applicare ai lavandini
  4. Utilizzare la raccolta differenziata ,dividendo vetro, carta e plastica
  5. Utilizzare lampadine a basso consumo energetico e impostare il sistema di spegnimento quando in ufficio non è presente nessuno o alla fine della giornata di lavoro.

Il problema dell’inquinamento è un tema attuale in tutto il mondo infatti già all’estero sono tante le aziende che si sono adoperate per cercare d ridurre l’inquinamento una di queste è la sede londinese di Google che ha deciso di togliere l cestini per raccogliere la carta vicino le scrivanie dei proprio dipendenti per poterli incentivare ad alzarsi e buttare la carta negli appositi contenitori di rifiuti.

di Oriana Orlandi

 

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

Condividi con i tuoi amici:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.