Yoga della risata

13 marzo 2019 | commenti: Commenta per primo |

Yoga della risata nelle scuole

 

E’ proprio vero, ciò che semini raccogli.

Dai tempo al tempo. Potrei aggiungere tante altre frasi ad effetto, ma mi limito a queste due che sono rappresentative di ciò che è accaduto in pochi mesi nella mia vita professionale di Teacher ed Ambasciatore della Risata nel Mondo.

Meno di un anno fa nel mese di Maggio ho avuto la possibilità di far conoscere cosa fosse lo Yoga della Risata in ben 3 Istituti scolastici del X Municipio, con delle mini lezioni proposte ai bambini alla presenza dei loro insegnanti. Mi sono prodigato nel fare ufficiale richiesta di inserimento del Progetto “ Gioco, Rido e mi diverto a scuola con lo Yoga della Risata “ alle segreterie delle rispettive scuole e a partire dal mese di Settembre sono arrivate le prime adesioni.

Hanno deciso di partecipare ben 10 classi della scuola primaria Carotenuto della sede di Via Gherardi, 4 classi della scuola primaria Mar dei Caraibi, 2 classi della scuola secondaria Carotenuto.

Gli incontri settimanali si stanno svolgendo in orario curriculare, nelle stesse aule dove gli alunni svolgono le loro lezioni.

Gli incontri sono guidati da me medesimo. Gli alunni si stanno mostrando molto interessati a questa nuova pratica, ideata dal Dottor Madan Kataria in India nel 1995. Insieme a loro, anche gli stessi docenti seguono direttamente in classe le proposte che di volta in volta si susseguono utilizzando il proprio corpo nele azioni del Ridere, Giocare, Cantare e Ballare come strumenti atti a facilitare la conoscenza e la gestione della propria parte emotiva.

Ecco elencati i benefici:

  • Favorisce un sano sviluppo emotivo

E’ attraverso il gioco che i bambini sviluppano intelligenza emotiva quando crescono. Tuttavia, i bambini oggi non giocano molto fisicamente, sono incollati ai loro cellulari, alla televisione e agli schermi dei computer. Lo Yoga della Risata incoraggia i bambini a giocare fisicamente e a esprimersi pienamente per il proprio sviluppo emotivo.

  • Aumenta le prestazioni scolastiche

Aumentando la scorta netta di ossigeno nel corpo e nel cervello. Lo Yoga della Risata aiuta i bambini a restare focalizzati per ottenere un’ottima prestazione scolastica.

  • Costruisce la resistenza fisica

In quanto esercizio fisico, lo Yoga della Risata aiuta a sviluppare un corpo sano con una buona resistenza fisica. Ciò aiuta i ragazzi a mantenere il proprio peso forma e a praticare sport con efficacia. La resistenza fisica dipende dalla capacità respiratoria. Quanto puoi muoverti senza aver il fiatone dipende dalla capacità polmonare. Gli esercizi di risate aumentano la capacità respiratoria. Perciò aumentano la resistenza fisica per un’ottima prestazione sportiva.

  • Sviluppa autostima

Incoraggiando l’espressione del sé, anche i ragazzi possono trovare la propria voce. Le loro abilità di leadership e la loro autostima crescono naturalmente. Gli esercizi di Yoga della Risata riducono le inibizioni e la timidezza, e danno più fiducia in se stessi per parlare in pubblico ed esibirsi su un palcoscenico.

  • Aumenta la creatività

Poiché il gioco è alla base dello Yoga della Risata, favorisce il pensiero dell’emisfero cerebrale destro. Ciò significa aumento della creatività.

Sono estremamente felice di quanto stia accadendo attraverso lo Yoga della Risata, perché ritengo che poter lavorare coi bambini a livello di Intelligenza Emotiva in tutte le fasce di età scolari è molto importante.

 

Dedico tempo a far capire loro che non tutto deve essere volto alla competizione, che quando ognuno di noi sbaglia per un qualsiasi motivo sta partecipando ad un processo di crescita piuttosto che ad uno Stop emotivo. La famosa frase “ Sbagliando s’impara “, va opportunamente ricordata a questi giovani, che altrimenti vivono e vedono ogni loro errore come qualcosa di irreparabile.

Sono soddisfatto anche dell’approvazione che ricevo da parte dei docenti. Sono deciso a lasciare ad ogni docente un piccolo mini bagaglio di esercizi semplici da poter continuare a far eseguire alla scolaresca anche una volta che il Progetto sarà terminato.

Colgo l’occasione per ringraziare tutti i docenti ed i genitori dei bambini che hanno deciso di far partecipare i bambini al mio Progetto.

di Paolo Ricci

Per informazioni

paoloricci65@gmail.com  339 2493270

 

 

 

 

 

 

 

 

Tutti i diritti sono riservati. Qualsiasi riproduzione, anche parziale, senza autorizzazione scritta è vietata. Legge 633 del 22 Aprile 1941 e successive modifiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.